Ue - Cittadini

Migrazione: sostenere una politica dell’Unione solida, realistica ed equa

Sharing is caring!

Durante la crisi dei rifugiati del 2015-2016, il sostegno finanziario fornito dal bilancio dell’UE agli Stati membri sotto pressione si è rivelato essenziale per consentire una risposta efficace da parte dell’Unione, ad esempio per sviluppare capacità di ricerca e soccorso, aumentare le capacità di accoglienza e intensificare i rimpatri. Sulla base delle esperienze passate, e nella consapevolezza che la gestione della migrazione e delle frontiere rimarrà una sfida nel futuro, la Commissione propone di aumentare notevolmente i finanziamenti in questo settore nel prossimo bilancio dell’UE per il periodo 2021-2027.

UN FORTE AUMENTO DEI FINANZIAMENTI

Il bilancio dell’UE per la gestione della migrazione e l’asilo passerà, dai 7,3 miliardi di EUR per il periodo 2014-2020, a 11,3 miliardi di EUR.

PRIORITÀ DEL FONDO ASILO E MIGRAZIONE

·         Un sistema europeo comune di asilo più forte e più efficace

·         Un maggiore sostegno all’integrazione

·         Rimpatri più rapidi e più frequenti

Sostenere gli Stati membri: 6,3 miliardi di EUR di finanziamenti a lungo termine per aiutare gli Stati membri a gestire la migrazione, in funzione delle loro esigenze. Ogni Stato membro riceverà un importo fisso di 5 milioni di EUR, mentre il resto sarà distribuito sulla base di una valutazione delle pressioni subite, e tenendo conto delle proporzioni, nel settore dell’asilo (30%), della migrazione legale e dell’integrazione (30%) e del rimpatrio (40%). Una risposta flessibile e rapida: 4,2 miliardi di EUR saranno destinati a progetti dotati di un effettivo valore aggiunto europeo, come il reinsediamento, o serviranno a reagire a necessità urgenti e ad elargire finanziamenti di emergenza agli Stati membri quando e dove ne hanno bisogno.

FLESSIBILITÀ DI BASE PER UNA MIGLIORE RISPOSTA ALLE ESIGENZE IN TEMPO REALE

Il nuovo Fondo Asilo e migrazione sarà più flessibile:

·         4,2 miliardi di EUR (40%) per il nuovo strumento tematico: Grazie allo strumento tematico gli Stati membri riceveranno periodicamente finanziamenti intesi a fornire un sostegno mirato, ad assisterli nell’azione a livello dell’UE e a rispondere a necessità urgenti.

·         1 miliardo di EUR (10%) assegnato a metà percorso ai programmi nazionali: invece di erogare tutti i finanziamenti all’inizio del periodo finanziario, nel 2021, si metterà a disposizione degli Stati membri il 10% del totale nel 2024 tenendo conto di eventuali pressioni nuove o supplementari.

Permetteranno di rispondere rapidamente a sfide impreviste e situazioni di crisi

FINANZIAMENTI AGGIUNTIVI PER L’INTEGRAZIONE E L’AZIONE ESTERNA NEL SETTORE DELLA MIGRAZIONE

Il Fondo Asilo e migrazione sosterrà l’integrazione precoce dei migranti e dei richiedenti asilo, ma l’integrazione è un processo a lungo termine. Le esigenze a medio e lungo termine in materia di integrazione di cittadini di paesi terzi e beneficiari di protezione internazionale saranno sostenute tramite il Fondo sociale europeo Plus e il Fondo europeo di sviluppo regionale, con misure a favore, ad esempio, della formazione professionale, dell’istruzione e dell’alloggio.

I partenariati e la cooperazione con i paesi terzi sono componenti essenziali della politica dell’Unione europea in materia di migrazione e asilo. Le azioni finanziate dagli strumenti di politica estera svolgeranno un ruolo complementare nell’affrontare le cause profonde della migrazione nei paesi terzi.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *