Ue - Cittadini

Controllo degli investimenti esteri: nuovo quadro europeo in vigore da aprile

Sharing is caring!

 

Oggi il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato un nuovo quadro per il controllo degli investimenti diretti esteri in entrata in vigore nell’Unione Europea, concludendo così il processo legislativo. Sulla base di una proposta della Commissione presentata dal Presidente Juncker nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2017, il nuovo quadro contribuirà a salvaguardare la sicurezza, l’ordine pubblico e gli interessi strategici dell’Europa.

 

 

Nel commentare la decisione del Consiglio, il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato: “La decisione di oggi dimostra che l’UE è in grado di agire rapidamente quando sono in gioco gli interessi strategici dei nostri cittadini e della nostra economia. Mi sono impegnato a lavorare per un’Europa che protegga, nel commercio come in altri settori; con l’entrata in vigore della nuova legislazione manteniamo una parte fondamentale della nostra promessa.”

Cecilia Malmström, Commissaria europea per il Commercio, ha dichiarato: “Sono molto lieta per l’odierna decisione del Consiglio. Gli investimenti esteri sono fondamentali per la salute dell’economia europea. Tuttavia di recente abbiamo assistito a un aumento degli investimenti nei nostri settori strategici, e ciò ha stimolato un salutare dibattito a livello dell’opinione pubblica. Grazie a questo nuovo quadro legislativo  avremo una visione molto più completa degli investimenti esteri nell’Unione europea e saremo in grado di salvaguardare i nostri interessi. Mi auguro ora di lavorare a stretto contatto con gli Stati membri per attuare efficacemente la nuova legislazione.”

A seguito dell’approvazione odierna da parte degli Stati membri in sede di Consiglio e del voto positivo del Parlamento europeoCerca le traduzioni disponibili del link precedente del 14 febbraio, la nuova legislazione UE che istituisce un quadro comunitario per il controllo degli investimenti è pronto per entrare in vigore nelle prossime settimane. Per maggiori informazioni si rinvia al comunicato stampa e a una scheda informativa che presenta il nuovo quadro normativo.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *