Finanziamenti europei

UEalGiro: TAPPA #7 – VENERDI’ 17 MAGGIO /VASTO – L’AQUILA

Sharing is caring!

UEalGiro_vasto_aquila

Scopri l’Europa nella settimana tappa!

Questa tappa attraversa la Regione dei parchi, l’Abruzzo, dove l’UE è particolarmente impegnata nel preservare gli immensi spazi verdi. Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e quello del Parco Nazionale della Majella hanno beneficiato di fondi europei per più di un milione di euro per la preservazione della fauna e della flora locale.

L’Abruzzo fa anche parte del progetto Easy connecting(link), sviluppato nell’ambito della politica europea di sostegno ai trasporti e in particolare di sviluppo delle reti di trasporto trans-europee (TEN-T). L’obiettivo è migliorare il trasporto di beni tra i paesi del Mediterraneo e valorizzarne i porti e le piattaforme logistiche ed è finanziato dallo Strumento di assistenza alla preadesione (IPA). L’Abruzzo è anche membro del network RegEnergy, finanziato dall’UE con più di 800.000 euro, per l’elaborazione di soluzioni energetiche sostenibili, la condivisione di prassi migliori e l’elaborazione di linee guida e studi.

A L’Aquila molti sono stati i contributi da parte dell’Unione europea per sostenere la rinascita della città devastata dal tragico terremoto del 2009. Importante l’investimento sulle Mura(link) del XIII secolo che cingono la città: sono state restaurate, consolidate e valorizzate. Il progetto, realizzato tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) relativo alla programmazione 2007-2013, ha restituito alla città una fortificazione di 5,4 km. Nel capoluogo dell’Abruzzo e sempre grazie al FESR, è stato edificato anche il primo Tribunale(link) in Italia costruito con tecniche bioclimatiche e con l’utilizzo di materiali naturali.

Chieti quasi 7 milioni di euro sono stati investiti per la mobilità sostenibile, la tutela del patrimonio culturale e ambientale, per la riqualificazione urbana per promuovere un uso rispettoso dell’ambiente mediante il miglioramento dell’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Qui il Fondo europeo di sviluppo regionale ha reso possibile la messa in pratica di lavori di efficientamento energetico(link) manutentivo di alcune scuole, come la sede dell’IPSIA Pomilio(link).

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *