Ue - Giovani

La Commissione annuncia i vincitori del concorso dell’UE per giovani scienziati

Sharing is caring!

premio giorvani ricercatori 2019Oggi sono stati proclamati i vincitori del concorso dell’UE per giovani scienziati, in occasione della 31° edizione in corso a Sofia (Bulgaria).

 

Quest’anno i primi premi sono stati assegnati all’irlandese Adam Kelly per il progetto “Simulazione ottimizzata di circuiti quantistici generali”, al danese Magnus Quaade Oddershede per il progetto “L’influenza dell’estremità alare sull’efficienza delle ali degli aeromobili”, ai tedeschi Alex Korocencev e Felix Christian Sewin per il progetto “Hoverboard: un veicolo a lievitazione magnetica” e agli americani Leo Li Takemaru e Poojan Pandya per il progetto “Indagine sul ruolo dell’ESCRT-III Recruiter CCDC11 nella riproduzione dell’HIV: individuazione di un potenziale obiettivo di terapia antivirale”. Ciascuno dei quattro vincitori riceverà 7.000 euro per il proprio progetto.

Carlos Moedas, Commissario per la Ricerca, la scienza e l’innovazione, ha dichiarato: “Mi congratulo con i vincitori del concorso di quest’anno per gli eccellenti risultati. Sono convinto che nei prossimi anni molti dei 155 partecipanti finiranno in prima pagina per le loro scoperte innovative e rivoluzionarie. Se vogliamo poter apportare cambiamenti positivi e incisivi, abbiamo bisogno di tutte le menti brillanti d’Europa.

Il concorso dell’UE per giovani scienziati, istituito dalla Commissione europea nel 1989, dà agli studenti la possibilità di competere con i loro più brillanti coetanei a livello europeo, di incontrare altri ragazzi con capacità e interessi simili e di fruire della guida di alcuni dei più importanti scienziati in Europa. Il concorso integra e sostiene anche gli sforzi compiuti a livello nazionale per stimolare i più giovani a studiare le scienze, la tecnologia, l’ingegneria e la matematica e a perseguire carriere nell’ambito delle scienze e della ricerca. Il numero di giovani scienziati che partecipano al concorso è aumentato dai 53 della prima edizione del 1989 all’odierna media annuale di 150.

Maggiori informazioni sul premio e sugli altri vincitori sono disponibili qui.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *