Ue - Cittadini

Sostenere gli insegnanti è fondamentale per costruire uno spazio europeo dell’istruzione

Sharing is caring!

secondo vertice europeo sull educazione

Oggi la Commissione europea ha pubblicato, contestualmente al secondo vertice europeo sull’istruzione, la relazione di monitoraggio del settore dell’istruzione e della formazione 2019 che analizza l’evoluzione dell’istruzione e della formazione nell’UE e nei suoi Stati membri.

La relazione evidenzia gli ulteriori progressi dell’UE verso il raggiungimento di importanti obiettivi in questo settore, ma sottolinea anche la necessità di sostenere maggiormente gli insegnanti e di rendere la professione più allettante.

Tibor Navracsics, Commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, ha dichiarato: “Per costruire un’Europa resiliente, coesa ed equa dobbiamo investire nell’istruzione e soprattutto negli insegnanti,  dando loro gli strumenti e il riconoscimento che meritano. È dagli insegnanti che dipende il successo di qualsiasi riforma in materia di istruzione, perciò è importante rispondere meglio alle loro esigenze se vogliamo costruire un vero e proprio spazio europeo dell’istruzione entro il 2025. Sono orgoglioso dei risultati ottenuti dagli Stati membri negli ultimi anni, ma resta ancora molta strada da fare. La relazione di monitoraggio del settore dell’istruzione e della formazione svolge un ruolo fondamentale nella proposta di nuove riforme ai nostri sistemi d’istruzione e ci aiuta a far sì che tutti possano sfruttare al massimo i propri talenti“.

La Commissione aiuta gli Stati membri a migliorare i sistemi d’istruzione attraverso una politica di cooperazione, analisi comparative e programmi di finanziamento come Erasmus +. Parte integrante di questo lavoro è la relazione di monitoraggio, la pubblicazione annuale più importante dell’UE nell’ambito dell’istruzione: presentando un gran numero di politiche e promuovendo il dialogo, essa aiuta infatti gli Stati membri a raffrontare e migliorare i loro sistemi d’istruzione.

Un comunicato stampa e 28 schede informative specifiche per paese in tutte le lingue dell’UE e una scheda informativa generale sono disponibili online.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *