Ue - Ambiente

COVID-19: ricerca intensificata con i finanziamenti dell’UE e dell’industria attraverso l’Iniziativa tecnologica congiunta sui medicinali innovativi

Sharing is caring!

sintomi coronavirus

L’Iniziativa tecnologica congiunta sui medicinali innovativi (IMI), un partenariato pubblico-privato tra la Commissione europea e l’industria farmaceutica, ha lanciato oggi in procedura accelerata un invito a presentare progetti di ricerca per sviluppare trattamenti e metodi diagnostici in risposta all’epidemia di coronavirus.

Fino a 45 milioni di euro  verranno messi a disposizione da Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell’UE, mentre un impegno di entità analoga è previsto da parte dell’industria farmaceutica. L’investimento complessivo dovrebbe quindi raggiungere i 90 milioni di euro.

Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha dichiarato: “Mi congratulo per la risposta rapida dell’IMI all’epidemia di coronavirus. Facendo fronte comune, il settore pubblico e quello privato mettono insieme tutte le loro conoscenze e risorse per sostenere la nostra lotta contro l’epidemia di coronavirus. Tale collaborazione permetterà di accelerare lo sviluppo di trattamenti e metodi diagnostici per affrontare questa emergenza mondiale e aumentare la preparazione nel caso di epidemie future”. 

Questo invito fa parte della risposta coordinata dell’UE alla minaccia per la salute pubblica del COVID-19 e completa i finanziamenti per la ricerca di emergenza già mobilitati recentemente nel quadro di Orizzonte 2020. Maggiori informazioni sull’invito dell’IMI sono disponibili qui e le azioni di ricerca sul COVID-19 dell’UE qui.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *