Ue - Cittadini

Risposta al coronavirus: la politica di coesione sostiene la ripresa delle regioni e delle città italiane

Sharing is caring!

risposta ue al coronavirus

 

 

La Commissione europea ha approvato la modifica di quattro programmi operativi, per un importo totale di 233,6 milioni di EUR dalla politica di coesione dell’UE, a favore della Basilicata, del Lazio, del Molise e delle città metropolitane italiane.

 

 

 

 

La modifica renderà più agevole l’uso dei fondi UE per combattere gli effetti della pandemia di coronavirus e implica un aumento del 100% del tasso di cofinanziamento dell’UE, il che consentirà il potenziale assorbimento di tutti i margini di bilancio disponibili nel quadro di questi programmi, per un totale di oltre 1 miliardo di EUR.

La Commissaria per la Coesione e le riforme, Elisa Ferreira, ha dichiarato: “Sono felice di constatare che l’Italia continua a beneficiare delle misure straordinarie attuate dalla politica di coesione dell’UE per sostenere tutti i settori nella lotta contro il coronavirus e le sue conseguenze“.

Il sostegno consiste in aiuti finanziari alle PMI, acquisto di attrezzature mediche per rafforzare il sistema sanitario e investimenti nella ricerca medica e nell’apprendimento online. Le modifiche sono state possibili grazie alla flessibilità eccezionale offerta dalla Commissione nel quadro dell’iniziativa di investimento in risposta al coronavirus e dell’iniziativa di investimento in risposta al coronavirus Plus, che consente agli Stati membri di riorientare i fondi della politica di coesione per sostenere i settori più esposti alla pandemia, quali l’assistenza sanitaria, le PMI e il mercato del lavoro.

 

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *