Attività

Resoconto web meeting sulle Politiche di Coesione dal titolo: “Il Parco Nazionale della Majella tra sviluppo regionale e ambiente”.

Sharing is caring!

Questo pomeriggio alle ore 15:15 il Centro Europe Direct Majella, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e l’Ufficio in Italia del Parlamento Europeo, ha organizzato il web meeting previsto per le Politiche di Coesione promosse dall’Unione Europea.

L’evento, moderato dal giornalista e scrittore Angelo De Nicola, ha visto l’intervento di personalità locali, regionali ed europee, per una sessione interamente dedicata all’informazione e alla sensibilizzazione con il fine di supportare aziende agricole, imprese locali e cittadini delle aree rurali nell’accesso ai fondi della politica di coesione previsti dall’Unione Europea.

L’incontro ha avuto inizio con i saluti istituzionali del dott. Corazza (Capo Ufficio in Italia del Parlamento Europeo) che ha ricordato l’importanza del continuo confronto di interscambio con le realtà locali, come enti pubblici e  associazioni di categoria. La dott.ssa De Stefanis (Rappresentanza in Italia della Commissione Europea) ha poi sottolineato il grande valore legato al Green Deal, strategia europea verso la transizione verde, e alla consultazione pubblica che la Commissione ha indetto sulla visione a lungo termine per lo sviluppo nelle aree rurali e che il Centro EDIC Majella condivide appieno in un’ottica di sostenibilità ambientale e resilienza.

L’intervento è proseguito con il dott. Di Martino (Direttore Ente Parco Nazionale Della Majella) che ha ribadito la volontà di fare rete comune attraverso il motto “L’Europa Siamo Noi”, mentre la dott.ssa Cozzi, in rappresentanza del Comune di Sulmona riconferma la volontà di collaborare con il Centro EDIC Majella alla luce delle numerose iniziative che il Comune porta avanti in ambito europeo.

Gli interventi dei relatori hanno avuto inizio con il dott. Di Zio (Presidente CIA Nazionale) che ha affrontato le problematiche delle aree interne e sottolineato la necessità di organizzare gli spazi e i tempi delle persone, dell’economia e del lavoro per garantire maggiore ordine nel difficile periodo segnato dall’emergenza COVID 19.

In seguito sono stati toccati gli aspetti più tecnici con il dott. Ferella (Regione Abruzzo) che ha presentato gli strumenti utilizzati dalla Regione per contrastare le problematiche che più la affliggono. Grande l’entusiasmo e la positività trasmessi dal dott. Colecchi nel ricordare i benefici tratti dai finanziamenti europei ottenuti nell’ambito delle politiche di coesione europee.

Un quadro esaustivo sull’attuale situazione dei progetti europei approvati nell’ambito della misura di finanziamento prevista per il programma LIFE è stato presentato dal dott. Angelucci, che ha risposto alle domande degli utenti più giovani circa la possibilità di svolgere un tirocinio nell’ambito dei progetti ancora attivi.

Notevole interesse è stato registrato per l’intervento del dott. Margiotta integrato dalle riflessioni del dott. La Civita (Confagricoltura Abruzzo) sulle problematiche del rallentamento burocratico che affligge enti pubblici e privati nell’ottica dello sviluppo territoriale e della promozione dei prodotti agroalimentari tipici del territorio.

La dott.ssa Spina (Responsabile Europe Direct Majella) ha infine tratto le conclusioni invitando nuovamente i partecipanti a rispondere alla consultazione pubblica promossa dalla Commissione europea sul futuro delle aree rurali e ricordando che il Centro EDIC Majella, nell’ambito della nuova programmazione, ha costituito una rete partenariale composta dal Consiglio della Regione Abruzzo, dai GAL regionali e dai numerosi soggetti di rilevanza regionale e nazionale presenti sul territorio. L’invito conclusivo è stato quello di riconoscere il giusto valore ai prodotti agroalimentari della valle peligna come i confetti e l’aglio rosso di Sulmona.

Il valore già intrinseco dell’evento è stato arricchito dalla moderazione del dott. De Nicola che ha abilmente coordinato il dibattito tra i relatori e i partecipanti, riportando le domande degli stessi. Grande è stata la partecipazione della cittadinanza, soprattutto dei più giovani e degli studenti ma anche delle associazioni e degli imprenditori locali ai quali è stato chiesto di compilare un questionario di feedback.

Lo staff dello Europe Direct Majella, entusiasta dell’ottimo risultato, vi da appuntamento al prossimo evento, digitale o in presenza, ricordandovi che l’Unione fa la forza!

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *