Ue - Ambiente

Alleanza per la plastica circolare: un passo avanti verso i 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata

Sharing is caring!

plastica circolare

Oggi l’alleanza per la plastica circolare (CPA), che riunisce 245 soggetti pubblici e privati che coprono le intere catene del valore della plastica, ha realizzato le prime azioni volte a raggiungere il suo obiettivo di 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata utilizzata nei prodotti entro il 2025.

Le azioni comprendono: un piano di lavoro sulla progettazione dei prodotti di plastica per il riciclaggio, che elenca 19 prodotti di plastica che l’alleanza renderà più riciclabili, una relazione sulla raccolta e la cernita dei rifiuti di plastica nell’UE e un programma di R&S per la plastica circolare.

Il Commissario per il Mercato interno, Thierry Breton, ha dichiarato: “Per realizzare l’economia circolare della plastica, abbiamo bisogno di azioni concertate che coinvolgano tutti i protagonisti della catena del valore. Nonostante l’impatto del coronavirus, in particolare sui gestori del riciclaggio e sui trasformatori di materie plastiche, sussiste un evidente interesse commerciale. Mi congratulo con l’Alleanza per la plastica circolare per l’impegno e il grande lavoro svolto per raggiungere l’obiettivo dei 10 milioni di tonnellate“.

Quale passo successivo, a gennaio 2021, la CPA realizzerà altre tre azioni, tra cui un sistema di monitoraggio per tracciare i flussi di materie plastiche in Europa, una relazione sul potenziale non sfruttato per aumentare la raccolta, la cernita e il riciclaggio dei rifiuti di plastica e sui miglioramenti necessari per raggiungere l’obiettivo di 10 milioni di tonnellate, e una mappatura delle relative necessità di investimento.

La Commissione europea ha annunciato l’istituzione dell’Alleanza per la plastica circolare nel dicembre 2018, in seguito alla valutazione preliminare degli impegni volontari dell’industria per aumentare la plastica riciclata, che dimostrava che gli impegni assunti dai fornitori di plastica riciclata erano sufficienti a raggiungere e addirittura a superare l’obiettivo dell’UE di 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata utilizzata in Europa entro il 2025. Gli impegni assunti dagli utilizzatori di plastica riciclata (come i trasformatori e i fabbricanti di materie plastiche) non erano tuttavia sufficienti ed è stato necessario intervenire per colmare il divario tra domanda e offerta. Maggiori informazioni sono disponibili qui.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *