Ue - Cittadini

Aviazione: nuovi orientamenti europei per un trasporto aereo sicuro e più efficiente

Sharing is caring!

famiglia_all_aeroporto

 

 

Secondo i nuovi orientamenti europei sui viaggi aerei, le persone che viaggiano durante la pandemia di Covid-19 non dovrebbero essere automaticamente considerate come a rischio elevato di diffondere l’infezione, a meno che non siano state in contatto noto con un caso positivo confermato.

 

 

Sulla base delle conoscenze scientifiche più recenti, gli orientamenti pubblicati oggi dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dall’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (AESA) concludono che il numero stimato di nuovi casi di coronavirus tra i viaggiatori è inferiore a quello tra la popolazione in generale. Inoltre, le misure per il trasporto aereo già adottate riducono al minimo la probabilità di trasmissione durante il volo.

Nella situazione epidemiologica corrente, ECDC e AESA non raccomandano misure generalizzate per i viaggiatori del trasporto aereo, come i tamponi o la quarantena. Gli orientamenti raccomandano invece vivamente di fornire ai viaggiatori informazioni esaustive sulla situazione epidemiologica nel paese di destinazione e sulle misure in vigore negli aeroporti e a bordo degli aerei per prevenire la trasmissione del virus. Il documento aiuta gli Stati membri a prendere decisioni informate sulle misure migliori possibili e fornisce chiarezza agli europei quando viaggiano in aereo.

Adina Vălean, Commissaria per i Trasporti, ha dichiarato: “Benché dobbiamo mantenere la vigilanza e il distanziamento fisico, le prove scientifiche presentate oggi dall’AESA e dall’ECDC raccomandano di non considerare i viaggiatori come un rischio elevato di trasmissione della Covid-19 quando viaggiano tra paesi con la stessa situazione epidemiologica. Mi compiaccio di questi orientamenti, che contribuiscono a garantire misure per il trasporto aereo fondate su dati scientifici, più efficaci e armonizzate.

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: “Quest’anno le celebrazioni di fine anno saranno diverse. Né potrebbe essere altrimenti. Quest’anno occorre innanzitutto salvare vite umane. Non vogliamo annullare il Natale: vogliamo renderlo sicuro per tutti. Alla vigilia delle vacanze invernali, accolgo con favore i nuovi orientamenti dell’ECDC e dell’AESA in materia di test e quarantena per i viaggiatori del trasporto aereo. Questi orientamenti offrono un approccio coordinato necessario in Europa per garantire la sicurezza dei viaggi. Queste informazioni chiare sulle norme in materia di test, isolamento e quarantena contribuiranno a evitare confusione e a fornire chiarezza per tutti nel periodo invernale.”

I nuovi orientamenti sui test e la quarantena dei passeggeri del trasporto aereo sono pubblicati congiuntamente da ECDC e EASA.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *