Ue - Cittadini

Piano d’azione per la democrazia europea: per democrazie dell’UE più forti

Sharing is caring!

reportage

 

 

 

La Commissione europea presenta oggi il suo piano d’azione per la democrazia europea per dare forza ai cittadini e costruire democrazie più resilienti in tutta l’UE.

 

 

 

Per affrontare le sfide poste ai nostri sistemi democratici dalla crescita degli estremismi e dalla distanza percepita tra cittadini e responsabili politici, il piano d’azione prevede misure per promuovere elezioni libere ed eque, per rafforzare la libertà dei mezzi di informazione e per lottare contro la disinformazione. Più concretamente, la Commissione proporrà atti giuridici in materia di pubblicità politica, che avranno ad oggetto gli sponsor di contenuti a pagamento e i canali di produzione e distribuzione, tra cui le piattaforme online, gli inserzionisti e le società di consulenza politica, chiarendone le rispettive responsabilità. La Commissione raccomanderà inoltre misure per garantire la sicurezza dei giornalisti e presenterà un’iniziativa per proteggerli dalle azioni legali strategiche tese a bloccare la partecipazione pubblica (SLAPP). Infine, la Commissione dirigerà gli sforzi di revisione del vigente codice di buone pratiche sulla disinformazione, rafforzando gli obblighi a carico delle piattaforme online e introducendo un monitoraggio e una sorveglianza rigorosi.

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato: “Con la rivoluzione digitale in corso, i cittadini devono poter compiere le loro scelte esprimendo liberamente le proprie opinioni. La realtà va distinta dalla finzione, e mezzi di informazione liberi e la società civile devono poter partecipare a un dibattito aperto e libero da interferenze malevoli. Per questo l’UE prende misure per rendere più resilienti le nostre democrazie nell’UE.”

Věra Jourová, Vicepresidente per i Valori e la trasparenza, ha dichiarato: “La democrazia non può essere data per scontato; ha bisogno di cura e protezione. Il nostro piano mira a proteggere e promuovere una partecipazione significativa dei cittadini, dando loro gli strumenti per compiere liberamente le loro scelte nello spazio pubblico, senza manipolazioni. Dobbiamo aggiornare le norme, in modo da poter sfruttare le opportunità dell’era digitale e affrontare le sfide che essa pone. Il piano propone azioni volte a rafforzare la protezione dei giornalisti e a lottare contro la disinformazione e le interferenze, garantendo allo stesso tempo la piena tutela della libertà di parola.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *