Il Centro Europe Direct Majella a sostegno del Lancio di Sfida dei Capitani della Giostra Cavalleresca di Sulmona!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Torna alle origini il Lancio di sfida tra Capitani di Borghi e Sestieri che si svolgerà domani, venerdì 5 luglio, alle 21.
Il Centro Europe Direct Majella sostiene l’iniziativa ormai storica promossa dall’Associazione “Giostra Cavalleresca di Sulmona” che, in occasione del venticinquennale, ha scelto la formula Itinerante in omaggio alle prime edizioni del torneo di piazza Maggiore. Il lancio di sfida quest’anno quindi non si terrà sul sagrato del palazzo dell’Annunziata, come negli ultimi anni, ma nelle piazzette dei Borghi e Sestieri che saranno allestite per accogliere le coppie di capitani che annunceranno, come da tradizione, i nomi dei cavalieri per i duelli in piazza Maggiore del 27 e 28 luglio prossimi. Si comincerà alle 21 in piazza Tresca per proseguire a palazzo Tabassi (Sestiere Bonomini), Rotonda di San Francesco (Sestiere Filiamabili), piazza Plebiscito (Borgo Santa Maria della Tomba), Piazza Sant’Agata (Borgo Pacentrano), largo Palizze (Sestiere Manaresca), Ex Mafalda (Sestiere Japasseri), piazzale della Cattedrale di San Panfilo (Borgo San Panfilo). Nei giorni scorsi, nella sede dell’associazione Giostra Cavalleresca, alla presenza dei Capitani di Borghi e Sestieri, sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per le sfide della Giostra di Sulmona, che si svolgerà il 27 e 28 luglio. Queste le sfide delle due giornate:

Sabato 27 luglio:

Sestiere Porta Bonomini-Borgo San Panfilo

Sestiere Porta Japasseri – Borgo Santa Maria della Tomba

Borgo Pacentrano – Sestiere Porta Manaresca

Sestiere Porta Filiamabili – Sestiere Porta Bonomini

Borgo San Panfilo – Sestiere Porta Japasseri

Borgo Santa Maria della Tomba – Borgo Pacentrano

Sestiere Porta Manaresca – Sestiere Porta Filiamabili.

Domenica 28 luglio:

Borgo Santa Maria della Tomba – Borgo San Panfilo

Sestiere Porta Manaresca – Sestiere Porta Japasseri

Sestiere Porta Bonomini – Borgo Pacentrano

Sestiere Porta Filiamabili – Borgo Santa Maria della Tomba

Borgo San Panfilo – Sestiere Porta Manaresca

Sestiere Porta Japasseri – Sestiere Porta Bonomini

Borgo Pacentrano – Sestiere Porta Filiamabili

Di seguito la locandina dell’evento:

seguici e metti mi piace

EuropeAmo: Ambiente, Energia e Clima

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Nuovo appuntamento con “EuropeAmo” il ciclo di trasmissioni televisive del Centro Europe Direct Majella.

Lo staff del Centro ha programmato un incontro dal titolo “Ambiente e Clima” previsto per la giornata di domani, 30 giugno 2019, presso la Sala Farmacia dell’Ente Parco Nazionale della Majella, dove verranno eseguite le riprese dagli operatori di Rete 8.

Alla trasmissione prenderanno parte: Gabriella Spina – Responsabile Centro EDIC Majella, in qualità di moderatrice, Francesco Crivelli – Sindaco del Comune di Sant’Eufemia a Maiella; Roberto Sciullo – Sindaco del Comune di Pescocostanzo.

Durante la giornata le riprese saranno animate da un dialogo, moderato da Lorenzo Valleriani, giornalista di Rete 8, che seguirà il fil rouge delle campagne di comunicazione istituzionali promosse dalla Commissione europea nell’ambito del Clima, dell’Energia e dell’Ambiente. Affronteremo insieme le problematicità dei territori coinvolti e daremo ulteriore voce alle numerose iniziative poste in essere dall’Unione europea al fine di garantire lo sviluppo eco sostenibile.

Un viaggio attraverso le risorse, le necessità, le tradizioni e la cultura dei luoghi coinvolti ci porterà a definire meglio la situazione vissuta dalle popolazioni presenti sui territori coinvolti anche in un’ottica di avvicinamento all’Unione europea come sentito comune.

La trasmissione andrà in onda, in prima visione assoluta, venerdì 5 luglio a partire dalle ore 20:40 su Canale 10 di Rete 8 e sarà replicata sempre sullo stesso canale nei seguenti giorni:

  • venerdì 5 luglio ore 23:45
  • lunedì 8 luglio ore 14:40

Il link alla puntata sarà pubblicato anche sui nostri social: seguici su FB, Twitter e Instagram!

seguici e metti mi piace

Roma. Secondo dialogo transnazionale con i cittadini tra Italia e Croazia su “che tipo di Europa vogliamo?”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività
I Centri Europe Direct italiani della Majella, Teramo, Chieti e Campobasso e il Centro Europe Direct croato di Split, con il supporto della Rappresentanza in Italia della Commissione europea stanno organizzando per il 2 luglio 2019, il secondo dialogo transfrontaliero Italia-Croazia che avrà luogo a Roma presso la Sala della Protomoteca, Piazza del Campidoglio.

Il primo dialogo transnazionale con i cittadini tra Italia e Croazia si è svolto a Spalto lo scorso 10 aprile e in quella occasione italiani e croati si sono confrontati sul futuro dell’Europa in vista delle imminenti elezioni europee. Il 2 luglio, gli stessi cittadini si incontreranno nuovamente a Roma per parlare di Europa e delle sue possibili evoluzioni alla luce dei recenti sviluppi.

I dialoghi sono un formato di dibattito aperto che si svolge in tutti gli Stati membri dell’UE e che vede la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni europee, con i quali i cittadini possono interagire direttamente, facendo domande.

Obiettivo è far emergere nuove idee nel dibattito sul futuro dell’Unione europea in un momento che è determinante per il progetto di integrazione europea.

In questa cornice, i dialoghi transnazionali, in particolare, mirano alla creazione di un’opinione pubblica europea che prenda coscienza di che cosa sta facendo l’Unione europea e che possa intervenire in maniera attiva nel dibattito pubblico sul futuro dell’Europa.

Le attività si svolgeranno in due sessioni: una in mattinata, a partire dalle 11, e l’altra nel pomeriggio, a partire dalle 15. Le due sessioni saranno collegate da un light lunch organizzato e offerto dalla Commissione europea.  Sarà assicurata la presenza di traduttori Italiano-Croati per mantenere viva l’essenza del dialogo transazionale anche a livello linguistico tra i due Paesi.

I partecipanti saranno divisi un tre gruppi e dovranno esaminare i seguenti argomenti:

  • Gruppo 1: Investire di più sulle questioni globali (migrazione e difesa) o sulla solidarietà interna e sulla redistribuzione della ricchezza (fondi di coesione e agricoltura)?
  • Gruppo 2: Investire di più sulla solidarietà interna e sulla redistribuzione della ricchezza (fondi di coesione e agricoltura) o sulla competitività e sulle tecnologie più avanzate (ricerca e mercato unico digitale)?
  • Gruppo 3: Condizionalità per i fondi UE: i fondi UE dovrebbero essere subordinati solo all’efficienza, all’efficacia e alla coerenza generale o anche a valori più ampi come democrazia, stato di diritto e diritti fondamentali?

Per poter partecipare è necessario registrarsi al seguente link 0 inviare una mail a info@europedirectmajella.it

Allegato Dimensione
PDF icon what_kind_of_europe_it.pdf 467.31 KB
PDF icon programma_roma_it_02.pdf 376 KB
PDF icon programme_roma_en_02.pdf 416.33 KB
seguici e metti mi piace

EuropeAmo: Occupazione, crescita e investimenti, sviluppo delle aree rurali

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Continua il ciclo di trasmissioni televisive del Centro Europe Direct Majella dal titolo “EuropeAmo”.

Lo staff del Centro ha programmato un incontro dal titolo “Occupazione, crescita e investimenti: sviluppo delle aree rurali” previsto per la giornata di 17 giugno 2019, presso la Sala Farmacia dell’Ente Parco Nazionale della Majella, dove verranno eseguite le riprese dagli operatori di Rete 8.

Alla trasmissione prenderanno parte: la dott.ssa Gabriella Spina – Responsabile Centro EDIC Majella, in qualità di moderatrice, il dott. Claudio D’Emilio – Sindaco del Comune di Palena; il dott. Sebastiano Massimiano – Assessore del Comune di Serramonacesca e il dott. Luca Malvestuto, Assessore del Comune di Cansano.

Durante la giornata le riprese saranno animate da un dialogo che seguirà il fil rouge delle campagne di comunicazione istituzionali promosse dalla Commissione europea nell’ambito della salvaguardia delle zone rurali. Affronteremo insieme le problematicità dei territori coinvolti e daremo ulteriore voce ad InvestEu e alle numerose iniziative poste in essere dall’Unione europea al fine di garantire lo sviluppo di queste aree più svantaggiate.

Le aree prevalentemente rurali costituiscono metà dell’Europa e rappresentano circa il 20% della popolazione. Eppure la maggior parte di esse rientra tra le regioni meno privilegiate dell’Unione europea, con un PIL pro capite sensibilmente inferiore alla media europea.

Un viaggio attraverso le risorse, le necessità, le tradizioni e la cultura dei luoghi coinvolti ci porterà a definire meglio la situazione vissuta dalle popolazioni presenti sui territori coinvolti anche in un’ottica di avvicinamento all’Unione europea come sentito comune.

La trasmissione andrà in onda, in prima visione assoluta, mercoledì 26 giugno a partire dalle ore 20:40 su Canale 10 di Rete 8 e sarà replicata sempre sullo stesso canale nei seguenti giorni:

  • mercoledì 26 giugno ore 23:45
  • venerdi 28 giugno ore 20:40 e ore 23:45
  • lunedi 1 luglio ore 14:40

Il link alla puntata sarà pubblicato anche sui nostri social: seguici su FB, Twitter e Instagram!

seguici e metti mi piace

Il Centro Europe Direct Majella alla festa del carciofo: Prezza, 18-19 maggio 2019

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Nel piccolo Borgo di Prezza (AQ) caratteristico paesino arroccato tra i monti dell’Appennino in Valle Peligna, si coltiva una specie pregiata di Carciofo, prodotto tipico della zona. In onore di questa prelibatezza locale viene organizzata annualmente una Sagra, nell’ambito della quale è possibile assaggiare il “Carciofo di Prezza” preparato nei modi più svariati, ma soprattutto legati alla gastronomia locale. Inoltre le colline della Valle Peligna producono dell’ottimo olio extravergine di oliva e la sagra è l’occasione per conoscerne le proprietà organolettiche e le caratteristiche che ne fanno un prodotto d’eccellenza.

Il Centro Europe Direct Majella è lieto di poter partecipare a questa importante manifestazione promossa dalla Pro Loco e fortemente appoggiata dall’amministrazione comunale di Prezza che si svolgerà il 18 e 19 maggio.

Durante le due giornate EDIC Majella parteciperà alla festa del Carciofo di Prezza, assicurando la presenza attraverso l’allestimento di uno stand tutto europeo e ricco di pubblicazioni sulle politiche e le opportunità dell’Unione europea rivolte ai cittadini e in virtù delle imminenti elezioni europee previste per il prossimo 26 maggio. Vieni a trovarci!

L?evento è gratuito e aperto a tutti.

Di seguito a locandina:

seguici e metti mi piace

Il Centro EDIC Majella AL GIRO D’ITALIA 2019 a sostegno dell’#Ue al Giro: 17 maggio 2019

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Da Bologna a Verona, da sabato 11 maggio a domenica 2 giugno l’Europa torna al Giro d’Italia.

Anche per l’edizione 102 la Commissione europea si conferma partner istituzionale di RCS per il grande evento ciclistico. Un racconto lungo ventuno giorni all’insegna dell’ambiente e della sostenibilità, dello sport e della cultura, temi-chiave del Giro attraverso i quali l’Europa traccerà il suo percorso lungo la penisola.

Negli ultimi cinque anni l’Italia ha beneficiato e stanziato di oltre cento miliardi di euro di fondi europei per progetti dedicati a ricerca, ambiente, cultura e imprese. Lungo il percorso del Giro si trovano alcune delle migliaia di queste realtà. Dalla Fondazione Cineteca di Bologna al Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino, Marchio del Patrimonio europeo, fino alle mura della Città dell’Aquila, solo per citarne alcuni. Ci sono progetti di ricerca e innovazione, parchi archeologici e naturali, decine di prodotti DOP italiani come il Prosciutto di Parma, investimenti per il sostegno alle Piccole e medie imprese italiane.

Come è ormai consuetudine, un camper con i colori della bandiera Ue si unirà al “serpentone” della carovana che segue il Giro d’Italia per informare e sensibilizzare i cittadini sulle politiche europee dedicate all’ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare.

Per quanto riguarda la Regione Abruzzo, l’appuntamento con il Giro d’Italia è in programma domani venerdì 17 maggio, in occasione della tappa numero 7 da Vasto a L’Aquila e, nello specifico, toccherà le seguenti località:

VASTO                                      ore 10:55
Ortona                                                               ore 11:50 – Porta Caldari
Tollo                                                                  ore 12:40 – Piazza della Liberazione
Chieti                                                                ore 13:30 – Piazza San Giustino
Popoli                                                                 ore 14:40 – Piazza Giuseppe Paolini
L’AQUILA                                ore 15:55

L’iniziativa, ideata e promossa dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, coinvolge attivamente la rete Europe Direct e quella dei centri di documentazione europea operanti in Italia. In particolare il Centro Europe Direct Majella sarà presente a Popoli al fine di accogliere la carovana e informare i cittadini sulle opportunità e le politiche che l’Unione europea mette in campo per i suoi cittadini!

Info: https://ec.europa.eu/italy/events/uealgiro_it

FB – Instagram – Twitter: europainitalia

Link utili: Giro d’Italia http://www.giroditalia.it/it/

UEalGiro: https://ec.europa.eu/italy/events/uealgiro_it

EU in my Region: http://ec.europa.eu/regional_policy/it/policy/communication/euinmyregion/

seguici e metti mi piace

Il cammino dello spirito: L’Europa tra i sentieri dello sviluppo sostenibile – 2 giugno 2019

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività
L’Ente Parco Nazionale della Majella organizza in collaborazione con il Centro Europe Direct Majella e a sostegno del Festival dello Sviluppo Sostenibile, la seconda edizione de “Il cammino dello spirito: l’Europa in cammino tra i sentieri dello sviluppo sostenibile”.

Un evento atto a promuovere l’intera rete sentieristica del Parco Nazionale della Majella, ripercorrendo, idealmente, le vie di Pietro Da Morrone, il futuro Papa Celestino V, toccando tutti i luoghi eremitici da lui vissuti.

Il Sentiero dello Spirito, lungo 73 kilometri, è uno dei grandi trekking del Parco. Un ideale viaggio sulle tracce dell’eremita Pietro Da Morrone, futuro Papa Celestino V, che scelse i luoghi più remoti e della Majella per il suo percorso di fede.

La partecipazione all’Evento è  gratuita.

La manifestazione avrà la durata complessiva di quattro i giorni. Le attività del Centro Europe Direct Majella saranno sviluppate durante il quarto giorno, precisamente il 2 giugno 2019.

Per il terzo giorno (1 giugno 2019) e il quarto giorno (2 giugno 2019) è previsto un pranzo a buffet, una base di prodotti della tradizione del territorio del Parco Majella: il terzo giorno all’interno dell’Eremo di Santo Spirito a Majella, nel Comune di Roccamorice e il quarto nei pressi dell’Abbazia di San Liberatore a Majella, nel Comune di Serramonacesca.

Sono a carico dei partecipanti i costi aggiuntivi (cene e pernotti).

Di seguito il programma:

I ° TAPPA: 30 Maggio 2019 – Ore 8:00 Partenza: Badia di Sulmona Arrivo: Caramanico Terme Durata: 9 ore  Difficoltà: EE Dislivello: 1600 m Lunghezza: 26 km circa

II ° TAPPA: 31 Maggio 2019 – Ore 8:00 Partenza: Caramanico Terme Arrivo: Mammarosa Durata: 8 ore Difficoltà: EE Dislivello: 1200 m Lunghezza: 14 km circa

III ° TAPPA: 1 Giugno 2019 – Ore 8:00 Partenza: Mammarosa Arrivo: Decontra di Caramanico Terme Durata: 6 ore Difficoltà: EE Dislivello: 900 m Lunghezza: 19,6 km circa

IV ° TAPPA: 2 Giugno 2019 – Ore 8:00 Partenza: Roccamorice Arrivo: Serramonacesca Durata: 6 ore Difficoltà: EE Dislivello: 260 m Lunghezza: 13,5 km circa

L’ISCRIZIONE E ‘OBBLIGATORIA. SARETE CONTATTATI DAL SERVIZIO DI SEGRETERIA PER EVENTUALI ULTERIORI DELUCIDAZIONI CIRCA I DETTAGLI PER LA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO.

[ISCRIVITI]

Di seguito la locandina dell’evento: 

seguici e metti mi piace

Europe Day 9 maggio 2019: Auguri Europa!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività
Cos’è la festa dell’Europa?

Ogni anno, il 9 maggio, si celebra la Giornata dell’Europa.

La data ricorda il giorno del 1950 in cui Robert Schuman presentò il Piano di cooperazione economica, la cosiddetta ‘Dichiarazione Schuman’ ideata da Jean Monnet , che segnò l’inizio del processo d’integrazione europea (la messa in comune delle riserve di carbone e acciaio) con l’obiettivo di una futura unione federale.

La data coincide anche con il giorno che segna, de facto, la fine della II guerra mondiale: il 9 maggio è infatti il giorno successivo alla firma della capitolazione nazista, quando furono catturati Hermann Göring e Vidkun Quisling.

Qual era l’idea di base?

Gli Stati fondatori – Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo – decidevano di mettere in comune le loro risorse di carbone e acciaio e di creare un mercato comune per queste materie prime, eliminando i dazi all’importazione e all’esportazione.

La proposta del ministro degli esteri francese dell’epoca Robert Schuman giunge appena cinque anni dopo la fine della II Guerra Mondiale.

Non ci sono solo risvolti economici, ma anche politici:attraverso la fusione degli interessi di Francia e Germania, si sarebbero evitati futuri conflitti.

La dichiarazione recita, tra l’altro: ‘La solidarietà nella produzione in tal modo realizzata farà sì che una qualsiasi guerra tra la Francia e la Germania diventi non solo impensabile, ma materialmente impossibile’.

Che cosa è successo dopo?

Il trattato che regola la comunità è stato firmato a Parigi nel 1951 ed è entrato in vigore l’anno successivo.

I sei paesi fondatori hanno approfondito la loro integrazione economica con l’istituzione della Comunità Economica Europea , con la firma del Trattato di Roma nel 1958.

L’Atto unico europeo del 1985 ha fissato l’obiettivo di creare un unico mercato comune, mentre il Trattato di Maastricht del 1992 ha visto la nascita dell’Unione europea, inizialmente con 12 paesi, impostando il percorso verso l’unione economica e monetaria.

Come si celebra la Festa dell’Europa in Abruzzo?

Al fine di celebrare al meglio la Festa dell’Europa 2019, in virtù di un’Unione che da’ forza e difende, gli Europe Direct abruzzesi (Europe Direct Majella, Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest, Europe Direct Chieti) organizzano, in collaborazione con le scuole abruzzesi partecipanti al Progetto, l’evento finale del Progetto ASOC.

I lavori inizieranno alle 10 (registrazione dei partecipanti ore 9:30) presso l’Università di Chieti “G. D’Annunzio” e prevederanno gli interventi di:

  • Giovanni Cocullo – Direttore Generale Università “G. D’Annunzio”
  • Carlo Amoroso – Dirigente Servizio Formazione ed Orientamento Regione Abruzzo
  • Annalisa Michetti – Centro Europe Direct Chieti
  • Paola Casalena – Centro Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest
  • Gabriella Spina – Centro Europe Direct Majella
  • Cesare Di Martino – Esperto di Politiche europee

Nel corso della giornata si parlerà del processo di integrazione europeo, delle politiche europee, dei fondi europei e dell’importanza della cittadinanza attiva e partecipata, con le scuole della Regione coinvolte nel progetto “A Scuola di Open Coesione” un percorso che li ha visti impegnati a svolgere delle indagini sui propri territori a partire dai progetti finanziati con le risorse per la coesione, che presenteranno le risultanze dei progetti di monitoraggio svolti.

Tanti gli Istituti scolastici coinvolti tra i quali sarà presente il Liceo Ovidio che, con i suoi 17 studenti, viaggerà da Sulmona a Chieti per partecipare attivamente alla giornata!

Clicca qui per visualizzare la locandina.

seguici e metti mi piace

Primo Dialogo con i cittadini Transfrontaliero tra Italia-Croazia: gli EDIC abruzzesi in direzione Spalato!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il 10 aprile 60 persone di varie età, dagli studenti delle scuole superiori fino a cittadini che vogliono approfondire la loro conoscenza sull’Europa, viaggeranno accompagnati dagli EDIC di Sulmona, Campobasso, Chieti e Teramo verso Spalato per una giornata dedicata all’Unione europea. I “Future of Europe – Transnational Citizen’s Dialogue” sono iniziative di dialogo transfrontaliero lanciate per la prima volta dalla Commissione europea che, in collaborazione con le sue reti Europe Direct e con le autorità locali, sta organizzando progetti pilota in determinate regioni transnazionali.

Questi progetti mirano all’emergere di un’opinione pubblica europea attraverso dibattiti pubblici e un’azione di informazione in vista delle prossime elezioni europee del maggio 2019.

I dialoghi partono dalla volontà di creare un’opinione pubblica europea, cercando di dare ai partecipanti degli strumenti per poter fare le domande giuste ai candidati alle prossime elezioni del Parlamento dell’Unione. L’intento è inoltre quello di far capire come le decisioni dei cittadini abbiano un significato profondamente politico e che quindi il voto esprima valori ed ideali come nelle competizioni nazionali. La Commissione vuole favorire la partecipazione attiva, considerando la bassa partecipazione dei cittadini alle elezioni europee registrata durante le ultime elezioni.

Dividendosi in 4 gruppi i partecipanti, ospitati dal Centro Europe Direct Split avranno la possibilità di sperimentare la difficoltà del dialogo multilingue e di dover prendere una decisione netta: destinare più fondi ad un’alternativa piuttosto che ad un’altra. Per esempio fra investire su migrazioni e difesa oppure sulle politiche di coesione (i fondi) e l’agricoltura.

Nella sala congressi dell’Hotel Cornaro di Spalato, al cospetto dei 60 beneficiari coinvolti dai tre Centri Europe Direct abruzzesi e degli studenti/cittadini croati, saranno presenti, al tavolo dei relatori:

  • Branko Baricevic – Capo Rappresentanza Commissione europea in Croazia
  • Manuela Sessa – Rappresentanza Commissione europea in Italia
  • Kresimir Macan – Esperto di Relazioni pubbliche
  • Tomislav Korman – Ufficio di collegamento del Parlamento europeo in Croazia
  • Tonci Bozanic – Assistant Director PI RERA
  • Blazenko Boban – Presidente della Regione spalatino dalmata

Il programma del Dialogo transfrontaliero con la Croazia prevederà un secondo incontro in Italia, entro luglio, ancora da definirsi.

Di seguito il programma dettagliato:

seguici e metti mi piace

CONCORSO FOTOGRAFICO “UNA BANDIERA PER L’EUROPA”, PREMIAZIONE PRESSO LA ROTONDA S.FRANCESCO

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il Centro Europe Direct Majella, ufficio di informazione della Commissione europea presente a Sulmona da dicembre 2017, promosso dall’Ente Parco Nazionale della Majella e gestito dalla Associazione LINAE, in seguito al contest fotografico “Una bandiera per l’Europa” lanciato il 21 marzo nell’ambito dell’Iniziativa “Primavera dell’Europa”, vi invita a partecipare alla premiazione del primo classificato/a che si è aggiudicherà la possibilità di essere uno dei partecipanti al viaggio programmato dal 9 all’11 aprile in Croazia nell’ambito di un dialogo transfrontaliero organizzato dalla Commissione europea sul futuro dell’Europa.

All’evento, che avrà luogo mercoledì 3 aprile, a partire dalle ore 16, presso la Rotonda S. Francesco di Sulmona, prenderanno parte, quali ospiti d’onore: Claudia De Stefanis – Commissione europea, Rappresentanza in Italia (Roma) e Fabrizio Spada – Parlamento europeo, Ufficio in Italia (Roma). La giornata sarà animata dalla presenza degli studenti dell’Istituto Giambattista Vico di Sulmona.

La dott.ssa Spina, responsabile dello Europe Direct Majella ha dichiarato: “Trattandosi di un momento di grande valore culturale, formativo, e di confronto con le Istituzioni, in un periodo storico in cui l’Unione europea non può essere vista più come una dimensione lontana ma deve essere concepita come presente prossimo, avere contemporaneamente nella città di Sulmona due delle Istituzioni europee più importanti, è motivo di grande orgoglio e ricchezza. Pertanto invito tutti a partecipare attivamente, creando un momento di dialogo e confronto: l’Europa, unione di intenti, deve essere la creazione di ponti, non l’innalzamento di barriere”.

L’evento è gratuito e aperto a tutti. Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere a info@europedirectmajella.it

seguici e metti mi piace