Il futuro del pianeta blu: la conferenza del Parlamento sugli oceani

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente

Ti preoccupa ciò che sta accadendo agli oceani? Partecipa alla Conferenza di Alto livello del Parlamento europeo il 19 marzo 2019.

Gli oceani rivestono un’importanza cruciale per l’Europa e per il mondo. Gli oceani ospitano una ricca biodiversità, agiscono da regolatori del clima, offrono sicurezza alimentare, contribuiscono all’economia europea con un fatturato di €566 miliardi e creano lavoro per circa 3,5 milioni di persone.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Accordo provvisorio sull’introduzione di norme UE per ridurre l’inquinamento dei veicoli pesanti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
co2_scritta-lavagna_250.jpg

Ieri mattina il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo provvisorio su un regolamento che, per la prima volta nell’UE, stabilisce norme rigorose sulle emissioni di COdei veicoli pesanti. L’accordo di oggi fa seguito a quello raggiunto a dicembre in merito a nuove norme UE sulle emissioni di CO2 delle autovetture e dei furgoni leggeri, applicabili dopo il 2020.

Nel quadro delle proposte legislative sulla mobilità pulita presentate dalla Commissione Juncker, si tratta di un’ulteriore pietra miliare per l’ammodernamento del settore europeo della mobilità per prepararlo a un impatto climatico zero entro il 2050. In base all’accordo di ieri, nel 2030 le emissioni dei veicoli pesanti nuovi dovranno essere inferiori del 30% rispetto al 2019.

Le nuove norme aiuteranno gli Stati membri a raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni, favoriranno l’innovazione, promuoveranno soluzioni per una mobilità pulita, rafforzeranno la competitività dell’industria europea e stimoleranno l’occupazione, ridurranno i costi del consumo di carburante per i trasportatori e contribuiranno a migliorare la qualità dell’aria. (altro…)

seguici e metti mi piace

Gestione delle catastrofi a livello europeo: rafforzare le capacità di risposta alle emergenze

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente

Potenziamento del Meccanismo di protezione civile europeo e creazione di una capacità di riserva: Il Parlamento vuole migliorare la risposta dei paesi UE alle catastrofi

Il 12 febbraio 2019 gli eurodeputati hanno approvato l’aggiornamento del Meccanismo di protezione civile UE per aiutare gli stati membri a rispondere in modo più rapido ed efficiente alle emergenze e alle catastrofi, entrambe ricorrenti e inaspettate. La proposta include anche il miglioramento del piano di gestione del rischio di catastrofi tramite una condivisione più efficiente dei mezzi a disposizione della protezione civile.

Le catastrofi, sia naturali che provocate dall’uomo, possono accadere ovunque e in qualsiasi momento, anche provocando ingenti perdite: nel 2017 in Europa sono morte 200 persone a causa di catastrofi naturali e i danni ammontano a quasi €10 miliardi. Le catastrofi che hanno colpito il Portogallo nel 2017 o la Grecia nel 2018 hanno mostrato che gli stati membri da soli non dispongono di sufficienti risorse per rispondere in modo efficiente, il più delle volte per lacune operative, come affermato dalla responsabile della relazione Elisabetta Gardini, eurodeputata italiana del Partito popolare europeo. (altro…)

seguici e metti mi piace

Nuove norme per promuovere il riutilizzo delle acque nell’agricoltura

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente

 

La scarsità idrica è un problema crescente in Europa. Per proteggere le risorse europee di acqua dolce, gli eurodeputati puntano alla promozione del riutilizzo delle acque nell’agricoltura

La crescita della popolazione, l’urbanizzazione e il turismo hanno contribuito alla scarsità idrica e alla siccità, problemi che interessano sempre più aree dell’Europa, specialmente nella regione mediterranea. Le risorse idriche sono sotto stress e ci si aspetta che la situazione peggiori a causa del cambiamento climatico. Secondo una stima, entro il 2030 la metà di tutti i bacini fluviali europei potrebbe essere affetta da scarsità idrica. (altro…)

seguici e metti mi piace

Trasporto degli animali: il Parlamento vuole assicurare un miglior trattamento per gli animali da allevamento

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Animal welfare

Viaggi lunghi causano stress e sofferenza agli animali da allevamento. Il Parlamento esige controlli e punizioni più severi e tempi di percorrenza più brevi per il benessere degli animali

Ogni anno milioni di animali vengono trasportati per molti chilometri tra i paesi UE e non-UE per l’accoppiamento, l’allevamento, la macellazione e anche per le gare e il commercio di animali domestici. Dal 2009 al 2015 il numero degli animali trasportati all’interno dell’UE è aumentato del 19% – da 1,25 miliardi a 1.49 miliardi. Il numero di maiali, polli e cavalli ha registrato un incremento, mentre quello di bovini, pecore e capre è diminuito. Nello stesso intervallo di anni il numero delle spedizioni di animali vivi nell’UE è aumentato da circa 400mila a 430mila animali trasportati per anno. (altro…)

seguici e metti mi piace

AEA: 25 anni di aumento delle conoscenze a sostegno delle politiche ambientali europee

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente

L’Unione europea (UE) si prefigge una serie di obiettivi ambientali e climatici tra i più ambiziosi al mondo, che coprono un’ampia gamma di settori d’intervento, dalla qualità dell’aria, dei rifiuti e delle acque fino all’energia e ai trasporti. Sulla base dei dati segnalati dagli Stati membri, l’Agenzia europea dell’ambiente contribuisce a monitorare i progressi e a individuare i settori in cui occorrono maggiori sforzi. Sin dalla sua istituzione, avvenuta 25 anni fa, l’AEA sviluppa i suoi dati e il suo lavoro basato sulle conoscenze al fine di contribuire all’elaborazione delle politiche in Europa.

(altro…)

seguici e metti mi piace

rescEU riceve il voto favorevole del Parlamento europeo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
stylianides_resceu

Oggi il Parlamento europeo ha votato a grande maggioranza a favore dell’adozione di rescEU, un’iniziativa della Commissione volta a rafforzare la capacità europea di risposta alle catastrofi naturali quali incendi boschivi, inondazioni, terremoti e altre situazioni di crisi.

Il Commissario europeo per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides ha dichiarato: “Questo voto del Parlamento europeo apre la strada ad un sistema europeo di protezione civile più forte. Con rescEU nessun paese colpito da catastrofe dovrà farvi fronte da solo. Questa iniziativa aumenta l’efficacia della solidarietà dell’UE e la rende più tangibile. I cittadini devono sapere che l’Europa è qui per proteggere e salvare vite e mezzi di sostentamento. Ringrazio il Parlamento europeo per l’ampio sostegno. Abbiamo compiuto un passo avanti nell’attuazione di rescEU, per il bene di tutti gli europei”.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Inquinamento atmosferico, rumore e temperature estreme: necessari maggiori interventi a difesa delle persone più vulnerabili

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
È necessaria un’azione mirata per proteggere maggiormente i poveri, gli anziani e i bambini dai rischi ambientali quali l’inquinamento atmosferico e acustico e le temperature estreme, soprattutto nelle regioni orientali e meridionali dell’Europa. Una relazione dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) pubblicata oggi avverte che questi rischi continuano a mettere a repentaglio in particolare la salute dei cittadini europei più vulnerabili, nonostante i miglioramenti generali della qualità dell’ambiente in Europa.

Nonostante il successo altamente significativo delle politiche europee nel corso degli anni per migliorare la qualità della vita e proteggere l’ambiente, sappiamo che in tutta l’UE si può fare di più per garantire che tutti gli europei, indipendentemente dall’età, dal reddito o dall’istruzione, siano adeguatamente protetti dai rischi ambientali con cui ci confrontiamo

Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell’AEA

(altro…)

seguici e metti mi piace

L’Agenzia europea per le sostanze chimiche propone di limitare l’aggiunta di microplastiche nei prodotti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Simbolo riciclo con scritta plastic strategy

Nel quadro della strategia dell’UE sulla plastica, su richiesta della Commissione europea, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha valutato i rischi per la salute e per l’ambiente derivanti dall’aggiunta intenzionale di microplastiche e ha concluso che una limitazione a livello europeo sarebbe giustificata.

La relazione copre diversi settori, dall’industria cosmetica, all’agricoltura, all’edilizia e passa in rassegna i dati scientifici disponibili sui potenziali pericoli derivanti dalle microplastiche, identifica gli usi e le emissioni di queste ultime e cerca di valutarne i rischi.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Sostenibilità: la Commissione presenta un documento di riflessione per un’Europa più sostenibile entro il 2030

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
disegno casa ecologicaNel quadro del dibattito sul futuro dell’Europa avviato con il Libro bianco della Commissione del 1º marzo 2017, la Commissione pubblica oggi un documento di riflessione per un’Europa sostenibile entro il 2030.

 

Annunciato come follow-up al discorso sullo stato dell’Unione 2017 del Presidente Juncker, il documento odierno fa parte del fermo impegno dell’UE di realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, anche in relazione all’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Esaminando l’ampiezza delle sfide cui l’Europa è confrontata e presentando, a titolo di esempio, alcuni scenari per il futuro, il documento intende orientare la discussione su come conseguire al meglio questi obiettivi e sul modo migliore in cui l’Unione europea possa apportare il suo contribuito entro il 2030. Sulla base di quanto è stato fatto negli ultimi anni, gli scenari proposti evidenziano la necessità di attuare ulteriori misure se l’UE e il mondo vogliono assicurare un futuro sostenibile nell’interesse del benessere dei cittadini.

seguici e metti mi piace