Plastica monouso: passo avanti del Parlamento europeo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
UE azione contro i rifiuti marini

Il voto espresso dal Parlamento europeo è un chiaro segnale che l’Europa è pronta ad agire in modo deciso e coordinato per ridurre i rifiuti di plastica e guidare gli sforzi internazionali per eliminare la plastica dai nostri mari.

La Commissione accoglie con favore la posizione assunta oggi dal Parlamento europeo in merito alla sua proposta per contrastare alla radice il problema dei rifiuti marini. La proposta elenca i 10 prodotti di plastica più presenti nei mari europei e che, insieme agli attrezzi da pesca dispersi o abbandonati, costituiscono il 70% dei rifiuti marini. (altro…)

seguici e metti mi piace

Programma LIFE: stanziati 243 milioni di euro a favore di ambiente, natura e clima

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Programma LIFE

Saranno finanziati tra l’altro 30 progetti italiani, per un importo totale di 73,5 milioni di euro.

La Commissione europea ha approvato un pacchetto di investimenti di 243 milioni di EUR del bilancio UE in progetti del programma LIFE che, nella transizione dell’Europa a un futuro più sostenibile e a basse emissioni di carbonio, proteggono la natura, l’ambiente e la qualità della vita.

Il finanziamento dell’UE a titolo del programma LIFE a favore dell’ambiente e dell’azione per il clima mobiliterà ulteriori investimenti, per un totale di 430,7 milioni di euro ripartiti su 142 nuovi progetti. Poiché molti dei progetti finanziati sono transnazionali, LIFE avrà un’incidenza in ogni Stato membro dell’UE. (altro…)

seguici e metti mi piace

L’UE organizza la più grande esercitazione di sempre nel quadro del meccanismo di protezione civile

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Esercitazione sanitaria

È in corso il Modex Romania 2018, la più grande esercitazione sanitaria condotta nel quadro del meccanismo di protezione civile dell’UE.

Fino al 18 ottobre a Bucarest è in corso il Modex Romania 2018, la più grande esercitazione sanitaria condotta nel quadro del meccanismo di protezione civile dell’UE. La simulazione mobilita oltre 1 000 persone e vede la partecipazione di squadre mediche provenienti da Austria, Germania, Israele, Italia, Norvegia, Romania, Slovacchia e Svezia, nonché di esperti da altri paesi aderenti al meccanismo.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Quadro di valutazione 2018 dei mercati al consumo – Occorre aumentare la fiducia nei servizi da parte dei cittadini europei

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Quadro valutazione 2018 mercati consumo

La Commissione europea ha pubblicato oggi il quadro di valutazione 2018 dei mercati al consumo, che monitora le valutazioni dei consumatori europei sul funzionamento di 40 settori di beni e servizi.

Sebbene la fiducia generale nei mercati segua una tendenza positiva dal 2010, la relazione mostra che solo il 53% dei consumatori crede che le imprese nel settore dei servizi osservino le norme relative alla tutela dei consumatori. Per quanto riguarda i beni, la cifra è di poco superiore al 59%. La fiducia dei consumatori non è aumentata rispetto al quadro di valutazione 2016. Le telecomunicazioni, i servizi finanziari e i servizi di pubblica utilità (acqua, gas, energia elettrica, servizi postali) rimangono settori particolarmente problematici per i consumatori nella maggior parte degli Stati membri dell’UE. Come nota positiva, la relazione conclude che il divario est-ovest relativo alla fiducia dei consumatori sta lentamente diminuendo. Inoltre, settori come quello dei servizi alla persona (parrucchieri, centri benessere), gli alloggi per le vacanze e i pacchetti vacanza godono di grande fiducia da parte dei consumatori.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Bioeconomia: una nuova strategia per un’Europa sostenibile

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Bioeconomia

La Commissione ha presentato oggi un piano d’azione che mira a sviluppare una bioeconomia circolare e sostenibile, a beneficio della società, dell’ambiente e dell’economia europei.

Come annunciato dal Presidente Juncker e dal Primo Vicepresidente Timmermans nella lettera d’intenti che accompagna il discorso sullo stato dell’Unione 2018 del Presidente Juncker, la nuova strategia in materia di bioeconomia fa parte delle iniziative della Commissione per dare impulso all’occupazione, alla crescita e agli investimenti nell’UE. L’obiettivo è migliorare e incrementare l’uso sostenibile di risorse rinnovabili al fine di far fronte a sfide mondiali e locali quali il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile.

(altro…)

seguici e metti mi piace

L’Unione dell’energia in movimento – la politica di coesione a sostegno delle regioni carbonifere in transizione

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Politica di coesione

Il Vicepresidente responsabile per l’Unione dell’energia Maroš Šefčovič e la Commissaria per la Politica regionale Corina Crețu ospiteranno un evento di alto livello dal titolo: “L’Unione dell’energia in movimento – la politica di coesione a sostegno delle regioni carbonifere in transizione” che si svolgerà oggi dalle 15:45 alle 17:15 a Bruxelles.

Oggi a Bruxelles, al centro congressi Square, il Vicepresidente responsabile per l’Unione dell’energia MarošŠefčovič e la Commissaria per la Politica regionale Corina Crețu ospiteranno un evento di alto livello dal titolo: “L’Unione dell’energia in movimento – la politica di coesione a sostegno delle regioni carbonifere in transizione”. L’evento, che si svolgerà dalle 15.45 alle 17.15 è aperto alla stampa accreditata e ai partecipanti alla settimana europea delle regioni e delle città e sarà un’occasione per fare il punto sulla piattaforma per le regioni carbonifere in transizione aperta nel dicembre 2017 e sul sostegno su misura fornito dalla Commissione a queste regioni. (altro…)

seguici e metti mi piace

Relazione speciale dell’ONU sull’impatto del riscaldamento globale sui cambiamenti climatici

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Riscaldamento globale

È stata pubblicata oggi, dal Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC), una relazione speciale sugli impatti del riscaldamento globale, che è aumentato di 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali, e sulle tendenze delle emissioni di gas a effetto serra su scala mondiale ivi connesse.

Oggi il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC) ha pubblicato una relazione speciale sugli impatti del riscaldamento globale, che è aumentato di 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali, e sulle tendenze delle emissioni di gas a effetto serra su scala mondiale ivi connesse. La relazione fornisce ai decisori politici a livello mondiale una base scientifica solida a sostegno del loro impegno per ammodernare l’economia, affrontare i cambiamenti climatici, promuovere lo sviluppo sostenibile e eliminare la povertà. La Commissione ha accolto con favore la relazione, che offre una base scientifica solida anche per i prossimi negoziati sui cambiamenti climatici in programma a dicembre a Katowice, in Polonia.

(altro…)

seguici e metti mi piace

L’UE investirà quasi 700 milioni di euro nella mobilità pulita e innovativa

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
auto_elettrica

 

 

La Commissione europea propone di investire 695,1 milioni di euro in 49 progetti strategici volti a creare un’infrastruttura per la mobilità pulita e innovativa in Europa basata su tutte le modalità di trasporto. Gli stanziamenti, che dovrebbero consentire di mobilitare fino a 2,4 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati, provengono dal meccanismo per collegare l’Europa (CEF), uno strumento dell’UE destinato al sostegno dello sviluppo e dell’ammodernamento delle infrastrutture.

(altro…)

seguici e metti mi piace

CETA: l’UE e il Canada decidono di intensificare l’impegno per l’attuazione dell’accordo di Parigi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente

Il primo comitato misto nel quadro dell’accordo economico e commerciale globale tra Canada e Unione Europea (CETA), svoltosi a Montreal, ha adottato una raccomandazione sui cambiamenti climatici e l’accordo di Parigi.

Il documento stabilisce che entrambe le parti collaboreranno e intraprenderanno azioni congiunte per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’accordo di Parigi e alla transizione verso la riduzione delle emissioni di gas serra, tramite una maggiore cooperazione in materia di clima. Tutti gli accordi commerciali globali negoziati dall’UE contengono un capitolo sostanziale sul commercio e sullo sviluppo sostenibile e i più recenti (con il Giappone e con il Messico), citano esplicitamente l’accordo di Parigi.

Il Canada e l’Unione Europea hanno firmato il CETA prima dell’entrata in vigore dell’accordo di Parigi. Per assicurarsi che la prima raccomandazione del comitato misto includesse l’azione sul clima, le due parti consolidano il loro impegno a favore di questa priorità anche nel quadro delle loro relazioni commerciali. Oltre all’adozione della raccomandazione, durante la riunione che ha seguito di pochi giorni dall’anniversario dell’accordo, la Commissaria per il Commercio, Cecilia Malmström e il Ministro canadese della Diversificazione commerciale internazionale, James Carr hanno stilato il bilancio dei progressi compiuti durante il primo anno di attuazione del CETA e sono giunti ad accordi su due raccomandazioni: una sulle piccole e medie imprese (PMI) e una sul commercio e le questioni di genere.

seguici e metti mi piace

Necessari maggiori sforzi di prevenzione per ridurre il crescente rischio di futuri incendi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Ambiente
Incendio

L’ultima relazione della Commissione sugli incendi boschivi segnala la necessità di contrastare i cambiamenti climatici “per lasciare alle prossime generazioni un pianeta più pulito”, come ha sottolineato il Presidente Jean-Claude Juncker nel suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, e invita ad adottare misure rafforzate per prevenire gli incendi.

La Commissione europea ha pubblicato la relazione annuale sugli incendi boschivi in Europa, Medio Oriente e Nord Africa per il 2017, la quale indica che l’anno scorso gli incendi hanno distrutto oltre 1,2 milioni di ettari di foreste e di terreni in Europa, vale a dire più della superfice totale di Cipro. Hanno anche provocato 127 vittime tra civili e vigili del fuoco e causato danni economici stimati a quasi 10 miliardi di EUR.

(altro…)

seguici e metti mi piace