La Commissione approva quattro nuove denominazioni d’origine protette in Italia e in Spagna

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

logo_dopLa Commissione europea ha approvato la richiesta di inclusione delle denominazioni “La Jaraba“, “Vallegarcía“, “Los Cerrillos” e “Nizza” nel registro delle Denominazioni d’origine Protette  (DOP).

 

La denominazione “Nizza” comprende i vini rossi prodotti in diversi comuni della provincia piemontese di Asti (Agliano Terme, Belveglio, Calamandrana, Castel Boglione, Castelnuovo Belbo, Castelnuovo Calcea, Castel Rocchero, Cortiglione, Incisa Scapaccino, Mombaruzzo, Mombercelli, Nizza Monferrato, Vaglio Serra, Vinchio, Bruno, Rocchetta Palafea, Moasca e San Marzano Oliveto).

Il “Los Cerers” e il “Vallegaría” sono vini ottenuti da varietà di viti coltivate nella provincia di Ciudad Real in Spagna. I vini rossi con la denominazione “Jaraba” sono prodotti nella provincia spagnola di Cuenca.

Queste quattro nuove designazioni entrano così a far parte delle 160 Denominazioni d’origine Protette vinicole già registrate, il cui elenco è disponibile nella la banca dati eAmbrosia

Per maggiori informazioni, cfr. anche le pagine sulla politica di qualità.

seguici e metti mi piace

Mercato unico digitale: l’Europa annuncia gli otto siti che ospiteranno supercomputer di prim’ordine

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

UE mercato unico digitale

Otto siti per centri di supercalcolo sono stati selezionati nell’UE per ospitare i primi supercomputer europei. Sosterranno ricercatori, industria e imprese europei nello sviluppo di nuove applicazioni in un’ampia gamma di settori, dalla progettazione di medicinali e nuovi materiali alla lotta ai cambiamenti climatici.

Con un grande passo avanti per rendere l’Europa una regione di supercalcolo all’avanguardia a livello mondiale, l’impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC) ha selezionato in 8 Stati membri gli 8 siti per centri di supercalcolo che ospiteranno le nuove macchine per l’elaborazione automatica dell’informazione ad alte prestazioni. I siti ospitanti saranno ubicati a Sofia (Bulgaria), Ostrava (Cechia), Kajaani (Finlandia), Bologna (Italia), Bissen (Lussemburgo), Minho (Portogallo), Maribor (Slovenia) e Barcellona (Spagna). Sosterranno lo sviluppo di applicazioni importanti in ambiti quali la medicina personalizzata, la progettazione di farmaci e materiali, la bioingegneria, le previsioni meteorologiche e i cambiamenti climatici. In totale, 19 dei 28 paesi partecipanti all’impresa comune faranno parte dei consorzi che gestiranno i centri e il bilancio complessivo, con i fondi dell’UE, sarà pari a 840 milioni di €. Le modalità precise di finanziamento dei nuovi supercomputer saranno integrate nelle convenzioni di accoglienza che verranno firmate a breve.

(altro…)

seguici e metti mi piace

A dieci anni di distanza, la Commissione europea fa il punto sulla Carta dei diritti fondamentali dell’UE

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

diritti umani human rightsLa Commissione pubblica oggi la relazione annuale che valuta come le istituzioni dell’UE e gli Stati membri abbiano applicato la Carta dei diritti fondamentali dell’UE. Quest’anno ricorre il 10º anniversario della Carta, in occasione del quale la Commissione pubblica anche un’indagine Eurobarometro sulla consapevolezza dei cittadini in merito.

 

Grazie alla Carta, negli ultimi dieci anni nell’operato delle istituzioni dell’UE si è sviluppata una cultura dei diritti fondamentali. Tuttavia, il documento risulta essere ancora poco conosciuto e non sfruttato al massimo del suo potenziale a livello di catena di applicazione.

Il Primo vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: “A dieci anni di distanza, la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea tiene fede alle promesse. Si tratta della colonna portante della nostra Unione di valori, che definisce diritti, libertà e principi. Perché la Carta incida in modo più efficace sulla vita dei cittadini, questi devono conoscere i propri diritti e sapere a chi rivolgersi nel caso in cui siano violati. Per questo è importante continuare a parlare della Carta e fare in modo che le persone sappiano cosa comporta realmente essere europei.” (altro…)

seguici e metti mi piace

Mercato unico digitale: la Commissione pubblica gli orientamenti sulla libera circolazione dei dati non personali

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

circolazione_dati_non_personali

Il nuovo regolamento sulla libera circolazione dei dati non personali applicato negli Stati membri, che si innesta nella strategia per il mercato unico digitale, consentirà l’archiviazione e il trattamento dei dati in tutta l’UE senza restrizioni ingiustificate. Gli orientamenti odierni hanno lo scopo di aiutare gli utenti, in particolare le piccole e medie imprese, a comprendere l’interazione tra queste nuove norme e il regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD), specialmente per quanto riguarda gli insiemi di dati formati da dati personali e dati non personali.

 

(altro…)

seguici e metti mi piace

Giornata mondiale senza tabacco – Lavoriamo insieme per rendere il fumo un fenomeno del passato

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
cartoon_contro_fumo

Il 31 maggio celebriamo la Giornata mondiale senza tabacco, un’occasione per sensibilizzare in merito agli effetti nocivi e mortali del fumo e dell’uso dei prodotti del tabacco. A livello mondiale, le cifre sono impressionanti: ogni anno si contano oltre 7 milioni di decessi associati al tabagismo in tutto il mondo. Questa è una delle principali ragioni per cui l’UE e i suoi Stati membri sono attivi sostenitori di un trattato sanitario mondiale, la convenzione quadro per la lotta al tabagismo(link) dell’Organizzazione mondiale della sanità(link).

Il consumo di tabacco è il principale rischio evitabile per la salute e nell’UE rappresenta la principale causa di morte prematura, essendo responsabile di quasi 700 000 decessi ogni anno. Non è solo un arido numero: i decessi colpiscono familiari, amici, colleghi. Sono particolarmente preoccupato per i giovani che iniziano a svapare e a usare nuovi prodotti come quelli a base di tabacco riscaldato e le sigarette elettroniche, che sono sempre più commercializzati con dichiarazioni ingannevoli. Il 29% dei giovani europei di età compresa tra i 15 e i 24 anni fuma. Quanti danneggiano i loro giovani polmoni in altro modo? (altro…)

seguici e metti mi piace

La Commissione adotta norme avanzate per un uso sicuro dei droni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

Scritta droni con simboli variOggi la Commissione europea ha adottato norme UE volte a garantire che il traffico crescente dei droni in Europa sia sicuro per le persone sia a terra che in volo. Le norme si applicheranno a tutti gli operatori di droni, professionisti e amatoriali.

 

Dopo la recente adozione dei requisiti tecnici per i droni, oggi la Commissione europea raggiunge un altro importante risultato nel quadro della sua strategia per l’aviazione in Europa, i cui obiettivi principali sono: mantenere i più alti livelli di sicurezza e sostenere la competitività dell’industria aeronautica dell’UE. La Commissaria per i Trasporti, Violeta Bulc, ha dichiarato: “Adesso l’UE avrà le norme più avanzate a livello mondiale. Ciò aprirà la strada a voli di droni più sicuri ed ecologici. Le nuove norme, inoltre, fanno finalmente chiarezza a beneficio delle imprese e degli innovatori dei droni in tutta Europa.” (altro…)

seguici e metti mi piace

Alleanza Africa-Europa: la task force “trasporti” discute di come migliorare la connettività e stimolare gli investimenti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

cartina AfricaOggi la task force sui trasporti e la connettività in Africa, composta da leader e esperti dei settori pubblico e privato di entrambi i continenti, si incontra a Lipsia per discutere di connettività.

L’iniziativa, che rientra nella nuova alleanza Africa-Europa per gli investimenti e l’occupazione sostenibili, annunciata dal Presidente Juncker nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2018, si concentra su tre settori chiave: trasporto aereo, sicurezza stradale e connettività. Gli obiettivi generali della task force recentemente stabiliti sono: sostenere la connettività panafricana, promuovere gli investimenti pubblici e privati nella rete di trasporto africana e individuare e contribuire a realizzare riforme strutturali nel settore dei trasporti.

Quest’anno sono già state organizzate riunioni proficue sulla sicurezza stradale e sul trasporto aereo. Oggi gli esperti dei due continenti si scambieranno idee su come migliorare la connettività dei trasporti sia in Africa che tra l’Africa e l’Europa e come stimolare gli investimenti in questo settore, al fine di sostenere lo sviluppo del corridoio di trasporto multimodale panafricano, correggere le inefficienze del settore, realizzare riforme strutturali e stimolare gli investimenti pubblici e privati.

(altro…)

seguici e metti mi piace

Equità nella filiera alimentare: la Commissione propone di migliorare la trasparenza dei prezzi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
agricoltura

Dopo aver vietato le pratiche commerciali sleali migliorato la cooperazione tra i produttori, la Commissione presenta oggi il terzo elemento finalizzato a migliorare l’equità nella filiera alimentare, introducendo una maggiore trasparenza nelle modalità di comunicazione dei prezzi all’interno della stessa. 

a Commissione europea ha presentato oggi una proposta che permetterà di rendere disponibili informazioni fondamentali sulle modalità di determinazione dei prezzi dei prodotti agroalimentari nei diversi punti della relativa filiera.

Le differenze tra i prezzi di acquisto e di vendita possono fornire informazioni sui costi intermedi (quali trasporto, assicurazione, magazzinaggio, ecc.) tra venditore e acquirente. Una maggiore trasparenza può contribuire a migliorare le decisioni delle imprese e la fiducia nella correttezza delle diverse fasi della filiera alimentare. Avere accesso in modo facile e tempestivo a informazioni sull’andamento del mercato è inoltre fondamentale per competere efficacemente sui mercati mondiali. (altro…)

seguici e metti mi piace

Fondo di solidarietà dell’UE: la Commissione propone aiuti per Austria, Italia e Romania

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

mani che si stringono

La Commissaria per le politiche regionali Corina Creţu  ha annunciato l’importo del fondo di solidarietà dell’UE proposto per Austria, Italia e Romania in seguito alle calamità naturali verificatesi nel 2018,  ha presentato una relazione di valutazione sull’operato del Fondo dalla sua creazione, avvenuta nel 2002, ed  ha espresso le sue raccomandazioni per il futuro.

La Commissaria ha dichiarato: “la settimana scorsa a Sibiu abbiamo assunto l’impegno di restare uniti, nel bene e nel male, per dimostrarci solidarietà reciproca nei momenti di difficoltà e non mai abbandonarci mai l’un altro. Il Fondo di solidarietà dell’UE rappresenta una concreta espressione della solidarietà europea, offrendo soccorso a paesi e regioni colpite da calamità naturali e sostenendo le popolazioni nella loro ripresa. Oggi tendiamo la mano ad Austria, Italia e Romania e al contempo riflettiamo insieme su come rendere il Fondo di solidarietà uno strumento ancor più efficace nel prossimo bilancio a lungo termine dell’UE”.

Un comunicato stampa e le schede informative per paese sono disponibili online, mentre dalle 14 è stato trasmesso  l’incontro della Commissaria Creţu con la stampa sul canale EbS.

seguici e metti mi piace

Mercato unico digitale: dal 15 maggio meno care le chiamate verso altri paesi dell’UE

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

bambino_al_telefono

A partire dal 15 maggio, a tutte le chiamate internazionali e ai messaggi di testo (SMS) all’interno dell’UE verrà applicata una nuova tariffa massima. I consumatori che effettuano chiamate dal loro paese verso un altro paese dell’UE pagheranno un importo massimo di 19 centesimi (+IVA) al minuto e di 6 centesimi (+IVA) per SMS.

Dopo l’abolizione delle tariffe di roaming nel giugno 2017, i nuovi massimali previsti per le chiamate internazionali e gli SMS nell’UE rientrano nella revisione delle norme in materia di telecomunicazioni a livello di UE, intesa a rafforzare il coordinamento delle comunicazioni elettroniche e a potenziare il ruolo dell’Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (BEREC).

Andrus Ansip, Vicepresidente responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato: “I massimali previsti per le chiamate all’interno dell’UE costituiscono un esempio concreto di come il mercato unico digitale incida nella vita quotidiana delle persone. In effetti, con la costruzione del mercato unico digitale sono stati creati 35 nuovi diritti e libertà digitali. Nel complesso, le nuove norme in materia di telecomunicazioni aiuteranno l’UE a soddisfare le crescenti esigenze di connettività degli europei e a rafforzare la competitività dell’UE.”  (altro…)

seguici e metti mi piace