Riunione informale del Consiglio “Giustizia e affari interni” a Bucarest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
stretta_di_mano_davanti_bandiera_ue
Il 7 e l’8 febbraio a Bucarest il Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza Dimitris Avramopoulos, la Commissaria responsabile per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere Věra Jourová e il Commissario per l’Unione della sicurezza Julian King parteciperanno alla riunione informale del Consiglio “Giustizia e affari interni”.

La riunione dei Ministri degli Affari interni, con la partecipazione dei Commissari Avramopoulos e King,inizierà giovedì mattina con sessioni dedicate alla cooperazione di polizia e alla cooperazione in materia di lotta al terrorismo. Le discussioni continueranno a pranzo con uno scambio di vedute sul funzionamento dello spazio Schengen, e nel pomeriggio il Commissario Avramopoulos discuterà con i Ministri di come procedere su migrazione e asilo. Intorno alle 16.15 ora italiana terrà una conferenza stampa insieme alla Ministra dell’Interno della Romania Carmen Daniela Dan, che sarà trasmetta in diretta streaming su EbS+.

(altro…)

seguici e metti mi piace

L’accesso transfrontaliero sicuro ai dati sanitari è più facile per i cittadini grazie alla Commissione

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
ehealth_250
La Commissione presenta oggi una serie di raccomandazioni per la creazione di un sistema sicuro che consentirà ai cittadini di accedere ai propri documenti sanitari elettronici in tutti gli Stati membri.

Attualmente la possibilità dei cittadini europei di accedere alla documentazione clinica elettronica in tutta l’UE varia notevolmente da un paese all’altro. Mentre alcuni cittadini possono accedere a parte delle proprie cartelle cliniche elettroniche a livello nazionale o transfrontaliero, per molti altri l’accesso digitale a questi dati è nullo o limitato. Per questo motivo la Commissione formula oggi alcune raccomandazioni che ne agevoleranno l’accesso transfrontaliero sicuro, nel pieno rispetto del regolamento generale sulla protezio

(altro…)

seguici e metti mi piace

La Commissione sta per raggiungere l’obiettivo di almeno il 40% di dirigenti donne

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

La Commissione europea si sta avvicinando a grandi passi all’obiettivo stabilito dal Presidente Jean-Claude Juncker all’inizio del mandato, di avere, entro la fine dello stesso, almeno il 40% delle posizioni dirigenziali di livello alto e medio nella Commissione europea occupate da donne.

Il 1° febbraio, la percentuale era del 39,6%, in crescita rispetto al 30% del novembre 2014. L’aumento maggiore è stato registrato al livello dei vicedirettori generali, dove la percentuale supera l’obiettivo del 40%; il 43% di tutti i vicedirettori generali sono oggi donne, rispetto all’8% nel novembre 2014. (altro…)

seguici e metti mi piace

Contrastare l’illecito incitamento all’odio online: il Codice di condotta dell’UE garantisce una risposta rapida

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
Lettere con scritta no all'odio
La quarta valutazione del Codice di condotta dell’UE dimostra che questa iniziativa della Commissione produce risultati positivi. Oggi le società informatiche valutano entro 24 ore l’89 % dei contenuti segnalati e rimuovono da Internet il 72 % dei contenuti ritenuti illeciti incitamento all’odio, contro il 40 % e il 28 %, rispettivamente, nel 2016, anno in cui il Codice è stato varato. Ora, però, è necessario un miglioramento, da parte loro, del feedback agli utenti.

Andrus Ansip, Vicepresidente della Commissione europea responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato: “La valutazione di oggi dimostra come la collaborazione con le imprese e la società civile produca risultati. Oggi le società informatiche valutano entro 24 ore l’89 % dei contenuti segnalati e, quando necessario, intervengono tempestivamente per cancellarli da Internet: una percentuale più che doppia rispetto al 2016. Ma la cosa più importante è che il Codice funziona perché rispetta la libertà di espressione. Su Internet si naviga per condividere opinioni e trovare informazioni con un semplice clic e nessuno dovrebbe sentirsi a rischio o minacciato a causa di contenuti illegali improntati all’odio che vi restano memorizzati.”

seguici e metti mi piace

Giornate dell’industria dell’UE 2019

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
industry_day_2019_main_250
Martedì 5 febbraio a Bruxelles il Presidente Jean-Claude Juncker aprirà la terza edizione delle Giornate dell’industria dell’UE.L’evento, della durata di due giorni, è la conferenza annuale della Commissione più importante in materia di politica industriale e riunisce i principali rappresentanti dell’industria, le autorità pubbliche e la società civile per discutere del futuro dell’industria dell’UE sullo sfondo della strategia di politica industriale della Commissione del 2017.

All’evento parteciperanno Jyrki Katainen, Vicepresidente responsabile per l’Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, Elżbieta Bieńkowska, Commissaria per il Mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI, Margrethe Vestager, Commissaria per la Concorrenza, Kristalina Georgieva, Presidente ad interim della Banca mondiale, e Li Yong, Direttore generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (UNIDO).

(altro…)

seguici e metti mi piace

Consultazione pubblica sulle informazioni elettroniche sul prodotto per i medicinali

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini

All’atto dell’immissione sul mercato, ogni medicinale per uso umano autorizzato nell’UE deve essere accompagnato da informazioni sul prodotto, comprendenti il foglietto illustrativo per i pazienti e il riassunto delle caratteristiche del prodotto per gli operatori sanitari.

Nel corso del 2018 la Commissione europea, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e la rete dei direttori delle agenzie del farmaco nazionali (HMA) hanno condotto un dialogo approfondito con tutti i gruppi delle parti interessate (pazienti, operatori sanitari, esperti in affari regolatori dell’industria farmaceutica) volto a stabilire se queste informazioni sul prodotto potessero essere divulgate per via elettronica. Da questo dialogo è risultata una bozza di principi fondamentali che definiscono un approccio a livello di UE a sostegno dell’attuazione armonizzata delle informazioni elettroniche sul prodotto (ePI).

Oggi Commissione europea, EMA e HMA hanno aperto una consultazione pubblica,

(altro…)

seguici e metti mi piace

Brexit: la Commissione europea adotta una serie di misure di emergenza che riguardano Erasmus plus, il sistema di sicurezza sociale e il bilancio dell’UE nell’eventualità di un mancato accordo (no deal)

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
uk_ue250

Visto il rischio crescente che il 30 marzo di quest’anno il Regno Unito lasci l’UE senza un accordo (scenario “no deal”), oggi la Commissione europea ha adottato una serie di proposte di emergenza relative al programma Erasmus+, al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale e al bilancio dell’UE.

Ciò fa seguito agli inviti formulati dal Consiglio europeo (articolo 50), nei mesi di novembre e dicembre 2018, a intensificare i lavori di preparazione a tutti i livelli, all’adozione, il 19 dicembre 2018, del Piano d’azione predisposto dalla Commissione per ogni evenienza, che comprende diverse misure legislative, e alle proposte di emergenza della settimana scorsa relative alla pesca nell’UE.

seguici e metti mi piace

La Commissaria Jourová interviene alla conferenza sulla protezione dei dati

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
flow of data

Questo pomeriggio a Bruxelles la Commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere Vera Jourová pronuncerà un discorso alla conferenza “Computers, Privacy and Data Protection (CPDP)”(link is external) in apertura della tavola rotonda sul regolamento generale sulla protezione dei dati(link is external), entrato in vigore circa 8 mesi fa.

La Commissaria Jourová ha dichiarato: “La privacy e la sicurezza dei dati non sono più questioni esclusivamente europee, ma stanno assumendo una valenza globale e sono oggetto di dibattito a tutte le latitudini, dall’Asia all’America latina, da Davos al G20. Ciò non sorprende, perché quando si tratta di economia digitale, le sfide sono le stesse ovunque. L’Europa è ben attrezzata per svolgere un ruolo chiave in questo dibattito e promuovere su scala mondiale le proprie norme sulla tutela della privacy quali standard di riferimento”.

Il testo integrale del discorso della Commissaria sarà pubblicato qui. 

La CPDP è una piattaforma senza scopo di lucro che riunisce accademici, avvocati, professionisti, responsabili politici, rappresentanti dell’industria e della società civile di tutto il mondo, e favorisce lo scambio di idee e il dibattito sui temi e le tendenze emergenti.

seguici e metti mi piace

La Commissione invita a intensificare gli sforzi per combattere la disinformazione online

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Ue - Cittadini
disinformation_digi_250

Il piano d’azione contro la disinformazione adottato dall’Unione europea lo scorso dicembre per sviluppare le capacità e rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri e le istituzioni dell’UE al fine di affrontare in modo proattivo le minacce connesse alla disinformazione prevede il monitoraggio del codice di buone pratiche contro la disinformazione firmato a ottobre 2018.

In questo contesto, oggi la Commissione europea ha pubblicato le prime relazioni dei firmatari del codice, in particolare, Google, Facebook, Twitter, Mozilla e le associazioni del settore pubblicitario, sulle misure adottate entro il 31 dicembre 2018 per conformarvisi. Secondo quanto emerge, le società online sono intervenute in modo più capillare e incisivo in alcuni ambiti, quali l’eliminazione dei profili falsi e la demonetizzazione dei vettori di disinformazione, rispetto ad altri. Un comunicato stampa e una serie di domande e risposte sono disponibili online.

(altro…)

seguici e metti mi piace