Ue - Cittadini

Aiuti di Stato: la Commissione approva le modifiche al regime italiano “ombrello” volto ad aiutare le imprese colpite dalla pandemia di coronavirus

Sharing is caring!

ue-italia

La Commissione europea ritiene che le modifiche all’attuale regime italiano “ombrello” a sostegno delle imprese nel contesto della pandemia di coronavirus siano conformi al quadro temporaneo.

Il regime originario era stato approvato dalla Commissione il 21 maggio 2020 con il numero SA.57021. Le successive modifiche sono state approvate dalla Commissione con i numeri SA.58547, SA.59655 e SA.59827. L’Italia ha notificato le seguenti modifiche al regime: i) proroga della durata del regime fino al 31 dicembre 2021; ii) aumento della dotazione finanziaria del regime di ulteriori 2,5 miliardi di €, da 10 miliardi di € a 12,5 miliardi di €; (iii) aumento degli importi limitati degli aiuti, portati rispettivamente a 225 000 € per le imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli (erano di 100 000 €), a 270 000 € per le imprese attive nel settore della pesca e dell’acquacoltura (erano di 120 000 €) e a 1,8 milioni di € per le imprese attive in tutti gli altri settori (erano di 800 000 €), in linea con l’ultima modifica del quadro temporaneo; infine, iv) aumento del massimale di aiuto a sostegno dei costi fissi non coperti, portato a 10 milioni di € per beneficiario (era di 3 milioni di €).

La Commissione ha concluso che il regime, così come è stato modificato, rimane necessario, adeguato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro, in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), e con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE). Su queste basi la Commissione ha approvato le misure in conformità delle norme dell’Unione sugli aiuti di Stato. Maggiori informazioni sul quadro temporaneo e su altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l’impatto economico della pandemia di coronavirus sono disponibili qui.

La versione non riservata della decisione sarà disponibile con il numero SA.62495 nel registro degli aiuti di Stato sul sito Internet della Commissione dedicato alla concorrenza, una volta risolte eventuali questioni di riservatezza.

seguici e metti mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *