T.R.U.E.: Le Politiche e le iniziative UE a favore del lavoro, occupazione e crescita

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Lo Europe Direct Majella vi da appuntamento al prossimo incontro previsto per il giorno 27 novembre a partire dalle ore 10:45 (registrazione dei partecipanti) presso la Sala Ciampa dell’Ente Parco Nazionale della Majella, sita in Via Badia, 28 – Sulmona.

L’evento, promosso dal Centro si inserisce nel ciclo di incontri “Tante Realtà in un’Unica Europa” prevede la partecipazione di esperti di rilievo e istituzioni territoriali.

L’incontro dal titolo “Le Politiche e le iniziative Ue a favore del lavoro, occupazione e crescita” si articolerà su tematiche attuali in riferimento alla possibilità di utilizzare le numerose opportunità che l’Unione europea mette a disposizione del cittadino, delle imprese e dei giovani per garantire un futuro migliore.

Alla giornata prenderanno parte studenti di istituti di istruzione superiore del territorio che animeranno l’incontro con domande e curiosità.

L’evento è gratuito e aperto a tutti.

Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo: info@europedirectmajella.it o visitare il Centro negli orari di apertura previsti (visitare il sito al link seguente: www.europedirectmajella.it

Clicca qui per scaricare la locandina

seguici e metti mi piace

EuropeAmo: Europa e Ambiente

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Nell’ambito delle trasmissioni televisive “EuropeAmo” promosse dallo Europe Direct Majella, gli operatori del Centro hanno programmato un incontro dal titolo “Europa e Ambiente” previsto per la giornata di venerdi 09 novembre 2018.

Alla trasmissione prenderanno parte: la dott.ssa Gabriella Spina – Responsabile Centro EDIC Majella, la dott.ssa Tania Campea – ingegnere geotecnico e, in qualità di ospite d’onore, il Dott. Mario Mazzocca – Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale dell’Abruzzo, con delega Protezione Civile e Ambiente.

Durante la giornata gli studi di Onda TV saranno animati da un dibattito che seguirà il fil rouge della tutela ambientale e dell’ecosostenibilità in linea con quanto stabilito dal piano Juncker attraverso una delle dieci priorità rivolta ad un’Unione dell’Energia e del Clima.

Sono previsti approfondimenti tematici sul Programma Copernicus promosso dalla Commissione europea e sul Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici (PACC) proposto dalla Regione Abruzzo e improntato sulla possibilità di poter tutelare le prossime generazioni e il futuro del territorio abruzzese.

Cambiamenti climatici, flora e fauna, ere glaciali e prevenzione saranno gli argomenti trattati in fase conclusiva.

La trasmissione andrà in onda lunedi 12 novembre a partire dalle ore 21:30 su Canale 18 di Onda TV e sarà replicata mercoledì 14 novembre alle ore 14:00 sempre sullo stesso canale.

seguici e metti mi piace

T.R.U.E : Europa per i Cittadini

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il Centro Europe Direct Majella nella giornata del 26 ottobre 2018 alle ore 9:00 (registrazione partecipanti ore 8.45) sarà impegnato presso il Comune di Cansano – Aula consiliare in via F. Villani per portare avanti il ciclo di incontri “Tante Realtà in un’unica Europa – T.R.U.E”.

L’evento, dal titolo “Le opportunità offerte dal Programma Europa per i Cittadini”, prevede la partecipazione di esperti di rilievo e istituzioni territoriali, tra cui, in qualità di ospite d’onore,  il Sindaco di Cansano Mario Ciampaglione, e si articolerà su tematiche attuali in riferimento alla possibilità di utilizzare le numerose opportunità che l’Unione europea mette a disposizione del cittadino, delle imprese e dei giovani per garantire un futuro migliore.

L’incontro mira inoltre a rafforzare la consapevolezza dell’essere cittadini europei e quindi ad essere parte di un mondo più grande, per cui verterà su concetti di dignità umana, libertà, democrazia, uguaglianza, Stato di diritto e rispetto dei diritti umani quali valori storici che sono saldamente ancorati nei trattati dell’UE, per poi addentrarsi anche nel contemporaneo e quindi toccando tematiche legate ai fondi strutturali che vengono stanziati dall’UE per favorire un’economia e un ambiente sani e sostenibili.

L’evento è gratuito e aperto a tutti.

Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo: info@europedirectmajella.it o visitare il Centro negli orari di apertura previsti (visitare il sito al link seguente: www.europedirectmajella.it)

Di seguito la locandina:

seguici e metti mi piace

Avviso agli utenti: chiusura estiva front office Centro Europe Direct Majella

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Si comunica che lo sportello del centro Europe Direct Majella, sito in Corso Ovidio – Rotonda S.Francesco (stanze n.1 e 2), resterà chiuso per la pausa estiva dal 13 agosto al 10 settembre.

Le attività riprenderanno lunedì 10 settembre.

Per informazioni potete scriverci alla mail: info@europedirectmajella.it.
Il Centro Europe Direct Majella augura a tutti i suoi utenti buone vacanze!

seguici e metti mi piace

Tante Realtà in un’Unica Europa (T.R.U.E.): EDIC Majella a Campo di Giove

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Un nuovo appuntamento del ciclo di incontri “Tante Realtà in un’Unica Europa – T.R.U.E.”, promosso dal Centro Europe Direct Majella, avrà luogo il giorno 06 agosto 2018, presso il Palazzo Nanni del Comune di Campo di Giove, in Piazza Alberto Duval, a partire dalle ore 15,15 (registrazione dei partecipanti prevista alle ore 15:00).

L’iniziativa del Centro EDIC Majella dal titolo “Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE)”, verterà sui cinque fondi strutturali e di investimento gestiti congiuntamente dalla Commissione europea e dai paesi dell’UE al fine di creare in Europa un’economia e un ambiente sani e sostenibili.

I Fondi strutturali e d’investimento europei sono:

il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) – che promuove uno sviluppo equilibrato nelle diverse regioni dell’UE.
Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

il Fondo sociale europeo (FSE) – che sostiene progetti in materia di occupazione in tutta Europa e investe nel capitale umano dell’Europa: nei lavoratori, nei giovani e in tutti coloro che cercano un lavoro.
Fondo sociale europeo (FSE)

il Fondo di coesione (FC) – che finanzia i progetti nel settore dei trasporti e dell’ambiente nei paesi in cui il reddito nazionale lordo (RNL) pro capite è inferiore al 90% della media dell’UE. Nel periodo 2014-2020, si tratta di Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia.
Fondo di coesione (FC)

il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) – che si concentra sulla risoluzione di sfide specifiche cui devono far fronte le zone rurali dell’UE.
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) – che aiuta i pescatori a utilizzare metodi di pesca sostenibili e le comunità costiere a diversificare le loro economie, migliorando la qualità della vita nelle regioni costiere europee.
Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP)

Su questi temi si articoleranno i lavori del giorno che coinvolgeranno in primis gli imprenditori e la cittadinanza locale, prevedendo la partecipazione di esperti di rilievo in materia.
Una parte delle attività previste per il giorno è stata dedicata al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) in modo da fornire al pubblico presente una visione completa delle politiche messe in atto dall’Unione Europea, sensibilizzandolo su questi argomenti attuale e di particolare interesse.
Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Campo di Giove, Giovanni Di Mascio, interverranno all’incontro: il Vicesindaco, Ing.Stefano Di Mascio; il Dott.Comm. Stefano Mariani, Finanza Agevolata e l’Assessore Federica D’Agostino.
Modererà gli interventi la Dr.ssa Gabriella Spina, Responsabile del Centro Europe Direct Majella.
Tutte le attività del Centro EDIC Majella si sviluppano attraverso un piano d’azione mirato a rafforzare la consapevolezza dell’essere cittadini europei, con pieno diritto di incidere nella vita dell’UE, creando momenti di incontri tematici che favoriscano la completa informazione sul territorio cittadino.

Per maggiori informazioni è possibile inviare una mail al Centro EDIC Majella al seguente indirizzo: info@europedirectmajella.it oppure visitando il Centro durante gli orari di apertura e/o ricevimento.

Si comunica, inoltre, che l’evento non richiede una precedente iscrizione ed è aperto a tutti.

Di seguito la locandina:

seguici e metti mi piace

COMINCIA L’ERA DI “EUROPE DIRECT MAJELLA”, LA PORTA DELL’EUROPA CHE SI APRE A SULMONA!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

“Lo sportello Europe Direct è il volto dell’Europa nel territorio”.

A che cosa servirà la sede della Commissione Europea, inaugurata oggi a Sulmona nella Rotonda di San Francesco, lo ha spiegato bene Beatrice Covassi, capo della Rappresentanza in Italia dell’Ue, nel corso della cerimonia solenne che si è svolta alla presenza del sindaco Annamaria Casini, del Vice Presidente del Parco Nazionale della Majella Claudio D’Emilio e del Direttore del Parco Oremo Di Nino. A coordinare la cerimonia, incominciata con gli inni nazionali e la lettura in tre lingue della Dichiarazione Shuman, è stata Gabriella Spina, Responsabile del Centro EDIC Majella che coordinerà lo sportello della Commissione Europea attivo da ieri a Sulmona. Resterà aperto dal lunedì al giovedì dalle 9,30 alle 13.30, il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle 15:30 alle 18. Solo 44 i centri aperti di cui 3 in Abruzzo e uno proprio a Sulmona che deve aver entusiasmato la Commissione europea per meritare il riconoscimento.

Comincia quindi la nuova era dell’Europa più vicina a Sulmona. “Lo sportello Europe Direct è il volto dell’Europa nel territorio – ha detto Beatrice Covassi nel corso dell’intervento – l’Europa vive un momento cruciale, l’anno prossimo sarà eletto il nuovo parlamento europeo e con l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione si delinea una nuova Europa alla quale dare forma e sostanza. La sicurezza interna e dei confini dell’Unione, le politiche per le migrazioni, le politiche economiche sono le scelte decisive che attendono il prossimo futuro dell’Europa”.

Che la giornata è delle più memorabili lo ha fatto capire anche il sindaco di Sulmona, che ha tagliato il nastro. “Qui c’è L’Europa”- ha esordito- rimarcando che “la vicinanza e connessione con l’unione europea sarà di sicuro un incentivo alle opportunità di sviluppo e progresso di questa città e dell’intero comprensorio”.

La connessione fra lo sportello di Sulmona e le opportunità per i giovani è stata rimarcata da Di Nino e D’Emilio mentre ad Antonio Santacroce, anche lui anima del progetto promosso dal Parco e voluto dall’ex Presidente Franco Iezzi, è toccato ribadire che Europe Direct Majella è “una grande occasione per il territorio, la porta dell’Europa che si spalanca su Sulmona, e noi dobbiamo essere bravi nei prossimi tre anni a dare continuità a questa straordinaria iniziativa”.

L’inaugurazione si è chiusa nel pomeriggio al Liceo Vico quando la Covassi ha incontrato giovani e la cittadinanza assieme alla Dirigente Scolastica del Polo “Ovidio” Caterina Fantauzzi, il cui istituto è da sempre vicino all’Europa e fautore di numerosi progetti.

seguici e metti mi piace

SAVE THE DATE: 10 giugno 2018, Inaugurazione EDIC Majella e Dialogo con i cittadini – Beatrice Covassi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il Centro Europe Direct Majella inaugura il prossimo 10 giugno alle ore 11 presso la Rotonda S. Francesco – Sulmona, la sua sede che sarà punto di riferimento per l’intero territorio della Valle Peligna.

Un anello di connessione tra i cittadini del territorio e la Commissione europea. C’è già fibrillazione in città per la cerimonia d’inaugurazione in programma domenica 10 giugno. L’EDIC Majella sarà battezzato da Beatrice Covassi, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea la quale, particolarmente sensibile e vicina alle problematiche che affliggono il territorio, darà la possibilità alla cittadinanza di confrontarsi direttamente con l’Europa garantendo la sua presenza anche nel pomeriggio all’Istituto d’Istruzione Superiore Ovidio presso il quale la Dirigente Scolastica, Caterina Fantauzzi, aprirà le porte della scuola ai cittadini. Su numerosissime proposte presentate a livello nazionale da enti pubblici e privati (l’Italia è stato il Paese europeo con il più alto numero di candidature) la Commissione europea ha scelto 44 centri italiani, di cui solo 3 nella regione Abruzzo, idonei a ricevere il finanziamento europeo: uno a Sulmona, uno a Teramo e uno a Chieti.

In particolare centro d’informazione ufficiale dell’Unione europea, ospitato dall’Ente Parco Nazionale della Majella e gestito dall’Associazione LINAE- Gabriella Spina (Responsabile Centro EDIC Majella) e Antonio Santacroce (Ass.ne LINAE) tra i promotori attivi- avrà la funzione di “UE Center” (Centro Europeo) dedicato all’Europa e si configurerà come primo punto di accesso per i cittadini all’Unione europea, strumento di promozione di una cittadinanza partecipativa e braccio destro della Commissione europea al servizio del territorio. Parte della rete europea Europe Direct, il centro opererà per informare i cittadini delle tre province abbracciate dal Parco sull’UE, in particolare sulle priorità e le politiche dell’Unione europea nonché promuovere una cittadinanza partecipativa a livello locale e regionale.

Al fine di realizzare concretamente queste attività di confronto, la Commissione europea ha chiesto ai suoi Centri EDIC presenti sul territorio di lavorare, in particolare, sulla percezione dell’Europa da parte dei cittadini attraverso quelli che vengono definiti “Dialoghi con i Cittadini”: una serie di incontri volti a stimolare discussioni costruttive e dibattiti propositivi su tematiche di carattere europeo soprattutto in vista delle prossime elezioni del Parlamento europeo del 2019. Ma il grazie dell’associazione va a Franco Iezzi, già presidente del Parco Majella, il primo a credere nel progetto. Alla cerimonia d’inaugurazione interverrà un ampio parterre di istituzioni fra cui il sindaco di Sulmona Annamaria Casini.

Di seguito le locandine:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici e metti mi piace

EDIC Majella al Giro d’Italia!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il Centro Europe Direct Majella ha accolto in mattinata la carovana del Giro d’Italia con due stand allestiti a Sulmona e Pratola Peligna per sostenere fattivamente l’iniziativa della Commissione europea che ha partecipato con il suo bellissimo camper colorando d’Europa la magnifica iniziativa e chiudendo la carovana!!

Grande emozione tra i componenti dello staff del Centro EDIC Majella che hanno riscontrato ampia partecipazione da parte della cittadinanza e delle Istituzioni locali: ad accogliere il camper della Commissione europea, infatti, sono stati presenti i due sindaci dei comuni: Antonella Di Nino, Sindaco di Pratola Peligna e Annamaria Casini, Sindaco del Comune di Sulmona.

Lo staff EDIC Majella è salito sul truck del Giro d’Italia per consegnare ai Sindaci un kit creato appositamente per loro dalla Commissione europea.

Entrambi gli stand sono stati allestiti con pubblicazioni dell’Unione europea e con quelle prodotte dal Centro per aggiornare i cittadini e gli utenti interessati sulle principali politiche ed opportunità europee a loro rivolte.

seguici e metti mi piace

Festa dell’Europa: EDIC Majella incontra i ragazzi dell’Istituto Mazara

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività

Il Centro Europe Direct Majella, mercoledì 9 /05 a partire dalle ore 10.30, sarà presso l’Istituto Mazara di Sulmona per celebrare il 9 maggio “Con l’Europa nel Cuore”!

Gli incontri del ciclo “Con l’Europa nel Cuore” , effettuati da operatori del Centro Europe Direct Majella e diretti ai giovani degli Istituti superiori del territorio, vertono sulla divulgazione di tutte le politiche comunitarie: partendo dalla storia dell’UE e delle sue Istituzioni, fino ad arrivare a diffondere tutte le opportunità di mobilità transnazionali, di scambio, partenariato, formazione e istruzione rivolte ai giovani. Il laboratorio,  tenuto dal Centro EDIC  Majella ha lo scopo di supportare le scuole, e in particolare gli Istituti di Istruzione Superiore, nel percorso di orientamento dei ragazzi all’interno del mondo europeo, aprendo così scenari e consapevolezze su ciò che l’Europa può offrire loro.

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

  • La Costituzione dell’UE: dalla nascita della CECA al trattato di Lisbona
  • Come funziona l’Unione europea?
  • Il Parlamento europeo: al servizio dei cittadini europei
  • La Carta dei diritti fondamentali dell’Ue
  • I diritti di cittadinanza europea
  • Il CV in formato europeo
  • I programmi europei per i giovani: studio, tirocinio e volontariato all’estero
  • I risultati della Politica di Coesione

nella seconda parte dell’incontro verrà effettuato un seminario informativo: l’attenzione dei ragazzi sarà focalizzata sul Corpo europeo di solidarietà (ESC) e sul Libro Bianco sul futuro dell’Europa.

Infine, ogni mese del 2017 ,il Centro Europe Direct Majella prevede l’approfondimento di una delle priorità del Piano Juncker attraverso tutte le attività di informazione previste.

Ad aprile EDIC Majella ha promosso e divulgato, tramite incontri e laboratori, la priorità: L’ Unione dell’Energia e le opportunità in materia di Ambiente, Ricerca e Innovazione.

 

seguici e metti mi piace

#UEalGiro – l’Europa al Giro d’Italia 2018

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attività
#UEalGiro – l'Europa al Giro d'Italia 2018

Perché l’ #UEalGiro ?

Perché lo sport è una parte essenziale della vita di milioni di europei, favorisce il benessere fisico e mentale ed ha funzione educativa e inclusiva. L’UE sostiene azioni specifiche per lo sport, compresa la lotta a razzismo e doping.

Perché pedalare e fare sport significa soprattutto salvaguardare la propria salute. Le politiche UE rafforzano la prevenzione sanitaria, la ricerca medica (8 miliardi di € in 7 anni), la sicurezza alimentare e stili di vita sani. E con latessera sanitaria europea ogni cittadino ha diritto a un’assistenza medica in tutti i paesi UE.

Perché nell’anno europeo del patrimonio culturale il Giro d’Italia è innanzitutto un viaggio tra i mille “gioielli” che fanno del nostro Paese un tesoro a cielo aperto per la cultura e la civiltà europea. Molti di questi gioielli sono stati restaurati o valorizzati grazie a diversi finanziamenti UE.

Perché l’itinerario del Giro tocca centinaia di progetti europei anche in altri settori, dai parchi naturali agli incubatori d’impresa, dai laboratori scientifici alle aree industriali riconvertite, con ricadute importanti anche sul turismo e sull’occupazione.

Perché la bicicletta è il mezzo più accessibile per muoversi in modo ecologico: riduce al minimo il danno all’ambiente e rende più vivibili e sostenibili le nostre città. Per questo, oltre allo sviluppo di auto elettriche e altri veicoli “verdi”, l’UE contribuisce ad ampliare in molti Paesi la rete principale di piste ciclabili, per costituire reti sicure e comode, anche grazie alle cosiddette “smart cities”.

Comunicato stampa #UEalGiro

seguici e metti mi piace